Aumentano i ricoverati al Perrino, chiusi reparti e personale dirottato per il Covid

Poseidone articolo

BRINDISI – Aumentano i ricoverati all’ospedale Perrino di Brindisi dove al momento ci sono 86 pazienti Covid, 12 dei quali in Terapia Intensiva. Solo una decina provengono da altre province. Nel dettaglio ci sono 12 pazienti ricoverati in Malattie Infettive, 23 in Pneumologia e 33 in Medicina Interna. La direzione generale ha predisposto un nuovo piano di intervento per recuperare altri 50 posti letto. Il Perrino ormai è in affanno.

Il piano prevede l’accorpamento di altri reparti così da indirizzare  medici e infermieri nelle nuove aree Covid. Si attende un’ondata di ricoveri nei prossimi 10- 15 giorni. Per questo saranno ripristinati anche gli 8 posti della Rianimazione dell’ottavo piano dell’ospedale, che al momento era chiuso.

Ridotta anche l’attività operatoria, saranno effettuati solo interventi urgenti e per neoplasie. Tutti i rianimatori saranno trasferiti nella Terapia Intensiva Covid. Intanto sia l’ospedale Perrino che  quello di Ostuni iniziano a fare i conti con la difficoltà di approvvigionamento dell’ossigeno. Gli impianti non riescono a sostenere il carico  di prelievo di ossigeno. Ad Ostuni il sistema è andato in blocco e si sta intervenendo per potenziarlo. In questo ospedale sono ricoverate 35 persone: 18 in Medicina Interna e 17 in Pneumologia. Purtroppo al Perrino sono morte tre persone: una donna di 87 anni e due uomini di 57 e 76 anni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*