Bandiera Blu 2018: premiate le spiagge di Fasano, Ostuni e Carovigno

Poseidone articolo

BRINDISI – Bandiera Blu 2018: la Puglia è quinta, per Brindisi premiate le spiagge a Fasano, Ostuni e Carovigno. Mare cristallino, servizi al top e qualità eccellente. La Puglia conquista tre nuove località (Peschici, Rodi Garganico e Zapponeta) e raggiunge 14 Bandiere.

Per questa 32eesima edizione cresce il numero delle Bandiere Blu in Italia: se l’anno scorso i comuni vincitori erano stati 163, quest’anno salgono a 175 per un totale di 368 spiagge. L’edizione 2018 di consegna delle Bandiere Blu porta la Puglia al quinto posto, dopo Liguria in vetta con 27 località, seguita da Toscana a quota 19, la Campania con 18 e le Marche con 16 spiagge. Dopo la Puglia, c’è la Sardegna con 13 località.

In provincia di Brindisi premiate le spiagge: Egnazia Case Bianche (Fasano), Savelletri (Fasano), Torre Canne (Fasano), più giù Lido Morelli, Pilone, Lido Fontanelle, Creta Rossa (tutte Ostuni), poi Mezzaluna (Carovigno), Pantanagianni (Carovigno) e Punta Penna Grossa – Torre Guaceto (Carovigno).

I tre comuni del Foggiano, che sono le new entry di quest’anno, vanno ad aggiungersi alle 11 località premiate nel 2017: Otranto, Melendugno, Castro e Salve in provincia di Lecce, Carovigno, Ostuni e Fasano a Brindisi, Castellaneta e Ginosa a Taranto, Polignano a Bari e Margherita di Savoia nella Bat.

L’assegnazione della Bandiera Blu avviene secondo procedure piuttosto stringenti, che seguono il protocollo Uni-En Iso 9001-2008. Le località vengono prima selezionate da una giuria internazionale e poi da una nazionale, fase in cui con la Fee collaborano numerosi enti, dal ministero dell’Ambiente a quello della Cultura e del turismo, passando per il Comando generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, l’Ispra, il Laboratorio di oceanologia ed ecologia marina dell’università della Tuscia, il Consiglio nazionale dei chimici e l’Anci. Non mancano organizzazioni che possono aver fatto pesare il loro ruolo, questo va detto, come i sindacati balneari (Sib-Confcommercio e Fiba-Confesercenti).

Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*