Donna aggredita per strada, non era un immigrato ma un francese

BRINDISI- Donna aggredita per strada, la gente blocca uno straniero. È accaduto a piazza Cairoli, pieno centro storico di Brindisi, intorno alle 8 di questa mattina. Una donna, Caterina Cozzolino, tra l’altro molto conosciuta in città perchè già vice coordinatore vicario cittadino di Forza Italia,  era intenta a prelevare dallo sportello automatico di una banca quando all’ improvviso un uomo le si è avvicinato ed ha cominciato a colpirla con uno zainetto senza alcun apparente motivo. La donna aggredita ha cominciato ad urlare e i passanti sono intervenuti in sua difesa.  Si è rischiato il linciaggio, la gente ha bloccato l’aggressore mentre qualcuno avvertiva le forze dell’ordine.  Sul posto due volanti della polizia che hanno fermato l’uomo e lo hanno portato in questura. Si tratta di un cittadino francese di 33 anni e non  di un immigrato extracomunitario come all’inizio era stato detto.  Tra l’altro è un cittadino francese senza fissa dimora. Dopo una prima identificazione l’uomo è stato affidato all’ufficio immigrazione della questura. In soccorso della donna è intervenuta un’autoambulanza del 118 che ha trasportato la malcapitata presso l’ospedale Perrino di Brindisi, qui i medici le hanno dato una prognosi di sette giorni . Dalle prime indiscrezioni pare che l’uomo che ha aggredito la donna abbia qualche problema psichico .

Intanto dopo la  notizia diffusa nelle prime ore che indicava come aggressore un immigrato di colore si sono  scatenati numerosi commenti razzisti sui social network e non  solo. Sulla questione è intervenuto anche Noi per Salvini Brindisi. Ma in realtà si trattava di un comunitario di nazionalità francese e di pelle chiara.

BrindisiOggi

http://www.mesagne.gallerieauchan.it/it/event/4460/Black-Friday-Day.html

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*