Epifani scrive al Commissario: “La litoranea troppo pericolosa, bisogna fare in fretta ed affidare alle partecipate”

BRINDISI- “Situazione di grave pericolo divenuta insostenibile e non più accettabile dai cittadini di Brindisi residenti in contrada Betlemme, Giancola e Apani.  Mi riferisco alla viabilità della litoranea SP41. Una strada frequentata da podisti, ciclisti, motociclisti, animali,  pedoni, turisti, auto, tir, autobus, moto; fra questi ultimi vi é chi la percorre con coscienza e chi invece purtroppo la utilizza come pista d’alta velocità. “. L’ex consigliere comunale di Noi centro Guampiero Epifani scrive al commissario prefettizio Giuffrè per sollecitare interventi sulla strada del litorale nord dopo l’acquisizione di questa aerea da parte del Comune. Una vicenda che il consigliere conosce bene, una battaglia portata avanti da lui e da alcuni residenti della zona , da anni.

“La zona è al buio e ritengo che sia solo un caso che non si siano verificati accadimenti nefasti- spiega Epifani- Oltretutto sulla stessa strada ci sono bidoni della nettezza urbana  posti sulla carreggiata proprio all’uscita di curve e nelle immediate vicinanze di stabilimenti balneari al buio.  Se si pensa che i bidoni vengono utilizzati dai cittadini proprio nelle ore serali, giusta disposizione comunale, è facile immaginare il grave  rischio che si corre su quell’asse viario.  Dott Giuffre le rivolgo questo appello e La invito a percorrere quel tratto di litoranea per prendere visione personalmente di tutto ció, affinché siano presi provvedimenti in tempi celeri. Infine ricordo anche che la zona ormai è frequentatissima non solo di estate ma tutto l’anno, visto la residenza di migliaia di Brindisi che ci abitano anche l’inverno.”

Epifani chiede a Giufrè di valutare la possibilità  di adottare  la soluzione più celere nell’ affidamento dei lavori non espletando gare , i cui iter sarebbero lunghi, ma di utilizzare le  professionalita’ delle societa’ partecipate Energeko e Multiservizi del Comune di Brindisi, per il  ripristino​ della sicurezza stradale in termini di illuminazione e segnaletica orizzontale e verticale al fine di ridare dignità al litorale nord, fornendo servizi di pubblica utilità efficienti ed in tempi celeri,contribuendo anche positivamente alle non facili situazioni di bilancio della partecipata Multiservizi.

Per poter infatti intervenire sulla strada del litorale ci sono a disposizione 600 mila euro, che riguardano un mutuo utilizzabile per una serie d’interventi per le strade della città. Il commissario potrebbe stabilire di prendere una parte di quelle somme esclusivamente per la strada in questione affidando direttamente alla società partecipata, senza indire una gara per l’intera cifra.

BrindisiOggi

http://www.mesagne.gallerieauchan.it/it/event/4460/Black-Friday-Day.html

4 Commenti

  1. l’ex consigliere comunale Epifani si rivolge al commissario prefettizio Giuffrè nella speranza di vedere risolto il problema che da anni, unitamente ad alcuni residenti della zona, evidenzia sulla strada del litorale Nord. Se è fuor di dubbio la legittimità della speranzosa richiesta non è condivisibile il suggerimento fornito dall’ex consigliere per la risoluzione. Probabilmente, ignora o non conosce la normativa che obbliga il Comune nell’affidamento dei lavori, lo stato economico-finanziario dell’Ente e quello particolare delle società partecipate Energeko e Brindisi Multiservizi, i poteri di straordinaria amministrazione attribuibili al commissario Prefettizio che dovrà depositare obbligatoriamente la relazione di fine mandato ai consiglieri che saranno eletti nella prossima tornata elettorale.

  2. una petizione di firme di cittadini residenti in zona litoranea nord è stata pure spedita con lettera racc. AR al Presidente della PROVINCIA di BRINDISI al PREFETTO e al COMMISSARIO PREFETTIZIO in data 05/07/2017 mitt. Achille Consalvo

  3. sulla mancanza di illuminazione pubblica sulla SP 41 litoranea nord di BRINDISI interrotta e non più riparata da tre stagioni: 2015, 2016, 2017 è stata presenta una petizione di firme dai residenti della zona e spedita con racc.AR al presidente della Provincia, al Prefetto, e al Commissario prefettizio di Brindisi il 05/07/2017 mitt. Achille Consalvo

  4. il futuro “sara’” e’ lo sara’,la strada principale turistica della citta’ brindisi mare, cosa aspettiamo a far volare il lavoro a brindisi. materdomini torre guaceto, e’ dai, ma veramente stupido lasciare tutti sti km cosi’. politica principale brindisina “deve essere”,lo stato a detto di incominciare dalle periferie, politica brindisina si unisca con il cuore in mano per questa citta’. che incominciassero i progetti dei servizi!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*