Esplosione nel Petrolchimico 40 anni dopo: la città non dimentica, tanti gli eventi

Poseidone articolo

BRINDISI – Quest’anno, per onorare al meglio il 40° Anniversario dello scoppio dell’impianto P2T del 1977, dove tre uomini persero la vita (Carlo Greco, Giovanni Palizzotto e Giuseppe Marulli) e 57 operai rimasero feriti, il CRAL Petrolchimico Brindisi, struttura dopolavoristica dei lavoratori del petrolchimico di Brindisi, ha celebrato una Funzione Religiosa officiata da Monsignor Domenico Caliandro.

Per ricordare lo straordinario intervento congiunto tra il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Brindisi ed il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Stabilimento, che quella notte riuscirono ad evitare conseguenze ancor più gravi, si svolgerà una gara amichevole di Calcio a 8 tra le due rappresentanze. Parallelamente si svolgerà anche la finale di calcio a 5 tra squadre con rappresentanza delle diverse società co-insediate al petrolchimico. La manifestazione si terrà l’8 dicembre dalle 9:30 presso il Centro Sportivo Cedas Avio di Brindisi (via Pelizza da Volpedo, 6). Al termine della gara finale, si svolgerà la premiazione seguita da un piccolo rinfresco.

Nella giornata di giovedì 7 dicembre, invece, si svolgeranno due incontri per ricordare quello che avvenne quella notte e commemorare i tre operai che persero la vita.

Durante la mattina di giovedì l’associazione Vite Inquinate – Comitato per la tutela del Diritto alla salute organizza alle 10, presso l’auditorium del Liceo Linguistico “E. Palumbo” una manifestazione di studio e riflessione per il quarantennale dello scoppio dell’Impianto P2T del Petrolchimico di Brindisi.

Un incontro che ha tra le sue finalità non solo la rievocazione, attraverso filmati e testimonianze, del grave incidente e la commemorazione delle vittime, ma anche l’analisi di quello che ha rappresentato l’impianto petrolchimico per la città di Brindisi, dal punto di vista economico, sociale ed ambientale, così come delle conseguenze della sua crisi per la città. Introduce: Vincenzo Gaudino – presidente “Vite Inquinate”. Interverranno: Giuseppe Antonelli – già Dirigente Petrolchimico, Eugenio De Simone – già Sindacalista Petrolchimico. Moderarà l’incontro Maurizio Portaluri, medico.

Saranno proiettati video ed interviste e saranno presenti testimoni dell’evento. La manifestazione è aperta agli studenti delle scuole superiori e a tutti gli interessati.

Nel pomeriggio, invece, i No al Carbone hanno organizzato un incontro in piazza Vittorio Emanuele II (la piazza dei Giardinetti) per commemorare le vittime di una grande tragedia che ha colpito la città. Per Carlo Greco, Giovanni Palizzotto e Giuseppe Marulli e altri 57 operai che quella notte rimasero gravemente feriti, ma anche per tutte le altre vittime degli incidenti sul lavoro e per chi ha perso la vita a causa di malattie professionali. Saranno presenti gli artisti Sara Bevilacqua, Amerigo Verardi e Andrea Martina con propri contributi. 

BrindisiOggi

Auchan Natale 2017

2 Commenti

  1. Ho scoperto per caso tutte le iniziative di Brindisi per commemorare la morte di mio zio e dei suoi colleghi . ..a me è mio padre , fratello di Giovanni Palizzotto avrebbe fatto piacere partecipare ad un evento in onore di uomini chepensavamo brBrindisi avesse dimenticato .

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*