Integrazione scolastica: la Provincia farà la sua parte, le domande entro il 31 luglio

Poseidone articolo

BRINDISI – Integrazione scolastica la Provincia di Brindisi farà la sua parte. Il Presidente della Provincia di Brindisi Domenico Tanzarella il 26 giugno scorso ha aderito alla convenzione di avvilimento proposta dalla regione Puglia per erogare, anche nel nuovo anno scolastico i servizi dell’integrazione scolastica a favore degli studenti disabili,

“Nello spirito della collaborazione interistituzionale ed al fine di non far mancare il necessario supporto specialistico agli studenti disabili che frequenteranno le scuole di pertinenza, nel nuovo anno scolastico – si legge in una nota dell’ente – la Provincia presterà la massima collaborazione ed assicurerà la sua doverosa attenzione a questo servizio, attesa la sua rilevanza ai fini della inclusione scolastica di una fascia di studenti già di per se fragile e svantaggiata, per assicurare loro il supporto specialistico alla realizzabilità del loro progetto di vita, all’interno del quale l’apprendimento, la formazione e la regolare frequenza dei percorsi scolastici, con l’interrelazione con i pari e con il mondo della scuola, costituisce momento fondamentale”.

 

Per il corrente esercizio finanziario la Regione Puglia ha previsto nel proprio bilancio la somma complessiva di euro 10 milioni da ripartire tra le Province e la Città metropolitana. Analoga previsione di spesa è contenuta nel bilancio di previsione pluriennale della Regione. “Confidiamo –dice Tanzarella -. che, come per gli anni pregressi, anche il Governo nazionale, non farà mancare il supporto finanziario a tale essenziale servizio, già programmato nella legge di bilancio 2018”.

 

Intanto gli uffici provinciali hanno approntato la modulistica per le famiglie che è scaricabile dal sito della Provincia di Brindisi:

http://www.provincia.brindisi.it/index.php/servizi-per-l-integrazione-scolastica-        disabili/modulistica-segretariato-sociale.

Le domande dovranno essere debitamente compilate e restituite nelle forme previste, entro il 31.07.2018, al fine di rilevare le domande d’intervento e predisporre l’adeguata programmazione degli stessi, sin dall’inizio del nuovo anno scolastico, previsto per il 20.09.2018.

BrindisiOggi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*