Mario D’Ignazio e le presunte apparizioni della Madonna, il vescovo: “E’ tutto falso”

Poseidone articolo

BRINDISI – A distanza di sei anni circa l’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni ritorna sul caso di Mario D’Ignazio e le sue presunte apparizioni della Beata Vergine Maria. “Le esperienze mistiche non sono autentiche”. E’ quanto dichiarato dal vescovo Domenico Caliandro. La comunicazione, attraverso una lettera, è datata il 15 marzo 2015.

la madonnaDal 5 agosto 2009 Mario D’Ignazio, un giovane brindisino, presso un giardino nelle campagne del capoluogo, ha manifestato pubblicamente le presunte apparizioni della Madonna. Il ragazzo da anni ha sempre dichiarato di essere chiamato a vivere una particolare esperienza mistica. Secondo i racconti del brindisino la Vergine Maria gli sarebbe apparsa per la prima volta il 5 agosto di sei anni fa vicino ad un ulivo in contrada Santa Teresa, dove lui abita con la propria famiglia e poi così ogni 5 del mese fino ad oggi.

Da quel giorno la vita del ragazzo, della sua famiglia e di tanti amici sarebbe cambiata. Una luce immensa avrebbe illuminato il sentiero della vita di questo ragazzo. La Madre di Dio lo avrebbe – a dire di Mario D’Ignazio – invitato da quel giorno a pregare il Santo Rosario tutti i venerdì, all’aperto, in campagna ai piedi dell’ulivo che lei stessa dichiara sacro per la sua presenza del tutto speciale. La Madonna ogni mese le avrebbe lasciato dei ‘messaggi’ e ‘segreti’.

i fedeli da d'ignazio
I fedeli che si recano nel ‘giardino benedetto’

Ma oggi dopo sei anni di presunte apparizioni, estasi da parte del brindisino, e preghiere e incontri con migliaia e migliaia di fedeli che sono giunti e continuano a raggiungere contrada Santa Teresa, arriva la dichiarazione del vescovo Domenico Caliandro che di tutto ciò raccontato dal ragazzo non è niente vero.

Così dopo anni di esami, il Dicastero ha espresso il proprio parere sul fenomeno conferendo al vescovo di Brindisi-Ostuni piena facoltà circa i provvedimenti da adottare nei confronti di Mario D’Ignazio.

Monsignor-Domenico-Caliandro
Monsignor Domenico Caliandro

“Dichiaro – afferma il vescovo Caliandro in una lettera – non autentiche le esperienze mistiche di Mario D’Ignazio. Al contempo dispongo il divieto a Mario D’Ignazio di diffondere con qualunque mezzo contenuti riguardanti le presunte apparizioni nonché ‘messaggi’ o ‘segreti’. E’ disposta, inoltre, a carico di D’Ignazio e dei suoi più stretti collaboratori l’interdizione da qualsiasi incarico ecclesiale nell’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni”.

“Tutti gli atti – si legge ancora nella lettera rivolta i fedeli – di culto direttamente o indirettamente riconducibili alle apparizioni sono da considerarsi vietati. A tutti i fedeli è vietato il sostegno materiale o morale delle opere facenti capo al veggente”.

Mario D'Ignazio lettera vescovo Caliandro  ai fedeli
La lettera del vescovo ai fedeli

“Si affida la vigilanza su quanto disposto ai Reverendi parroci dell’Arcidiocesi fatto salvo l’intervento diretto della Curia arcivescovile per quanto di propria competenza” conclude monsignor Caliandro.

La gente ha creduto alle parole del ragazzo brindisino che da anni dichiara di ‘vedere la Vergine Maria’ a tal punto da organizzare pellegrinaggi da ogni parte del mondo verso il ‘giardino Benedetto’ in contrada Santa Teresa a Brindisi.

Mar.De.Mi.

30 Commenti

  1. Premesso che le chiese nel territorio italiano appartengono allo stato italiano e la chiesa non può dire e prendere nessun provvedimento. Quindi chiunque può dire di vedere la madonna poi sta a me o a chi le pare di credere o no. L’Arcivescovo che si facesse gli affari suoi.

    • Premesso che le chiese appartengono alla curia (quindi alla Chiesa)e che il divieto del Vescovo riguarda i credenti e i sacerdoti. …
      Premesso questo… in italiano si dice: si faccia e non si facesse!

    • …ma che dici??? Su tutte le questioni di fede si devono pronunciare i Vescovi…per la Chiesa cattolica romana è così…che ti piaccia o meno

    • Premesso che nulla della dottrina cattolica va contro le leggi dello Stato Italiano, ognuno può liberamente scegliere di obbedire a essa.

      Premesso, inoltre, che ognuno ha la libertà di credere e obbedire a chi vuole, la Chiesa può pure liberamente consigliare e dirigere i propri fedeli che liberamente si sottomettono a essa, secondo la sua dottrina.

      Ogni cittadino italiano è sottomesso al Codice Civile, ma per ogni fedele cattolico c’è da seguire pure il Codice di diritto Canonico (nel quale rientra l’intervento del Vescovo).
      Informarsi prima di parlare è un’azione “Civile” prima che “Canonica”…

      In conclusione: ognuno può farsi gli affari propri (ma è una virtù? Non ne sarei certo…), anche i commentatori, ma magari con un po’ di buon senso e di intelligenza, caratteristiche che non guastano.

    • E’ ero che chiunque può vedere la Madonna. Ma nessuno può abusare della credulità popolare, che è un reato penale.

    • Succede sempre nei luoghi mariani che da parte della chiesa arrivano contrasti, e in qualche modo cosî si chiacchiera un pò mi sembra normale .

      Bravo Mario complimenti continua così.

  2. State dicendo solo menzogne, ognuno è libero di seguire il proprio Credo, io ormai frequento la villetta di Contrada Santa Teresa dal 05/10/2011 e ogni mese è sempre una gioia immensa e… lì è come un Paradiso Terrestre. Abbiamo avuto più di un segno delle Apparizioni a Mario, le Stigmate, Trasudazione di Olio Santo, Trasudazione di Sangue dalle Statue…

  3. ANCHE GESU’ E STATO PERSEGUITATO E NELLA STORIA DEI SANTI E SUCCESSO LA STESSA COSA ,BHE CARO VESCOVO IO LA INVITEREI A VENIRE IN PREGHIERA IN QUESTO LUOGO E TOCCARE CON IL CUORE ,LA MENTE E LO SPIRITO COSA REALMENTE SUCCEDE ,PRIMA DI PRONUNCIARSI IN MERITO…..PREGHERO’ PER LEI…..

  4. Mario ha ragione !
    A Brindisi,e non soltanto qui,le chiese si sono un pò vuotate : le messe domenicali sono state “accorpate” per fare “presenza” altrimenti i banchi sarebbero vuoti.In chiesa si vedono poche famiglie,pochissimi adolescenti e bambini,anzi per alcuni parroci danno fastidio e invitano i genitori a non portarli…I recenti eventi poco edificanti pubblicizzati dalla tv pubblica hanno poi dato il colpo di grazia alla Diocesi di Brindisi e non solo.
    Non credo che questa sia la strada indicata dal Papa.
    Che si mettessero una mano sulla coscienza quando fanno esplicite richieste di denaro per celebrare messe,funzioni religiose,ecc ,visto che l’8 per mille ammonta a 1300 miliardi di euro ! Chiedono denaro,sempre denaro,in un periodo di ristrettezze economiche è proprio fuori luogo.
    I fedeli allora,cercano nuovi luoghi dove pregare,aperti alla vocazione,dove nessuno è obbligato ad andare,ma,visti i risultati,il sig.Mario ha fatto il pienone di presenze ogni volta.
    E alla processione della nuova parrocchia “itinerante” di Materdomini,dove non esiste neanche una chiesa e si celebrano le messe domenicali in una stanzetta al Marina di Brindisi,peggio dei terremotati,erano presenti 12 persone,incluso il sottoscritto e il prete,che ci mette tutta la buona volontà!
    Forse qualcosa non funziona ? probabilmente sì.
    Con un fiume di soldi dell’8 per mille risanerebbero il debito pubblico dell’italia e potrebbero costruire nuove chiese in tempi molto brevi,qualche mese.Vedi ad esempio la nuova chiesa (orribile) della Minnuta…30 anni e ancora stanno in uno sgabuzzino!
    Grazie

  5. La chiave della vita cristiana è l’obbedienza alla famiglia della Chiesa e ai suoi pastori. Chi non obbedisce è già sulla via sbagliata… Ognuno è libero di credere o non credere, ma alla Chiesa è affidato il compito di vegliare e di fare discernimento per aiutare i fedeli ad indirizzarsi al Signore.

  6. Questa storia del vescovo e compagnia bella mi ricorda molto la Storia delle apparizione di Ghiaie Bonate alla povera Adelaide Roncalli.Io dico che l’albero buono si riconosce dai frutti, è un po’ come Medjugorje dove la chiesa ancora non si è pronunciata sulla veridicità delle apparizioni.Beh per quanto riguarda la mia esperienza personale, io a Medjugorje ci credo perché li ho avuto una profonda conversione, e la Madonna mi ha dato un grande segno della sua presenza.Per quanto riguarda Mario non posso esprimermi, perché non ci sono mai stato e non conosco il veggente, dico solo questo in suo favore L’albero va riconosciuto dai frutti spirituali che produce e se in quel posto avvengono guarigioni o tante conversioni allora si che li opera Dio.

  7. Obbedienza questa è la parola d ordine ed il criterio assoluto: vi ricorda qualcosa la vita di san Pio da Pietrelcina? Bene è lui il modello. Il giovane brindisino se in buona fede si adeguera’. Il buon Dio farà il resto…se vorrà

  8. La chiave della vita cristiana é l’ obbedienza a Dio e alla sua Parola. L’ obbedienza alla Chiesa non riguarda l’ opinione di un singolo vescovo ma l’ opinione del Magistero e il Magistero non può impedire alla gente di incontrarsi a pregare. Capisco che bisogna essere prudenti ma se questo movimento non arreca alcun male lasciatelo in pace. Ci sono così tanti scandali nella Chiesa da cavare…perché non occupare tempo a cavare gli scandali invece che infastidire questi devoti, veggenti o presunti che siano?

  9. Qualcuno ci vuole convincere forse che i veri cattolici stanno nascendo solo adesso e che la Chiesa dei nostri Padri è ormai passata di moda? La Madre di Dio a Mario, come altrove, chiede preghiera soprattutto per riparare gli orribili peccati di tanti sacerdoti, che oltre a dannarsi stanno sviando dalla vera fede tante anime innocenti. GIORNALI E TELEVISIONE CI RACCONTANO OGNI GIORNO QUESTA DOLOROSA VERITA’. Ma qualcuno ci vuole convincere che non siamo capaci neppure di leggere.
    Una fedele devota al Cuore Immacolato di Maria che continuerà a pregare.

  10. Io non conoscevo questa storia. Mi limito a dire che Dove si prega col cuore Cristo è presente. X 50 anni hanno ormeggiata padre pio. Io sono fedele alla Chiesa di Cristo e consiglio a questo ragazzo di seguire GESÙ! AIUTANDO A PREGARE , santa notte a tutti.

  11. Caro Mario continua in quello per cui sei stato chiamato, non ti curar di loro anzi prega affinche’ il loro cuore si apra al Signore. L’uomo e’ talmente cieco e’ talmente preso da questo mondo che non riesce neanche a rendersi conto che certi comportamenti e certe posizioni contrastano la volonta’ di Dio. Nessuno puo’ dire al Signore come manifestarsi come venirci in aiuto, quel muogo e’ solo un luogo di preghiera di conversione e di iracoli mio caro vescovo, ci vada anche lei e chieda magari un segno che se chiesto col cuore non tardera’ ad arrivare, non abbia la presunzione di sapere la verita’ perché l’essere certo di possederla connoterebbe proprio la certezza DI NON AVERLA!

  12. SANTA MADRE CHIESA MI INSEGNA CHE NOSTRO SIGNORE E’ VIA, VERITA’ E VITA. E CHE NOI CRISTIANI SIAMO CHIAMATI A IMITARE NELLA NOSTRA VITA TERRENA QUESTA ESSENZA DI GESU’. LE NUMEROSE LACRIMAZIONI DI OLIO E DI SANGUE CHE AVVENGONO NEL GIARDINO BENEDETTO DI BRINDISI E DI CUI SONO STATA INDEGNA TESTIMONE, MI RICORDANO CHE NEL VANGELO NOSTRO SIGNORE AMMONISCE: ” SE TACERETE VOI, PARLERANNO LE PIETRE”. SE NON FOSSE STATO PER LA PIETA’ POPOLARE DEI FEDELI DEL PASSATO ESISTEREBBERO OGGI FATIMA O LOURDES O ALTRI SANTUARI MARIANI FAMOSI IN TUTTO IL MONDO?
    AVE MARIA…

  13. Negli anni ’60 ci fu un brindisino, Teodoro D’Amici, che “vide” la Madonna in contrada Jaddico, dove attualmente ssorge la Chiesa di Jaddico, luogo divenuto di culto per i fedeli.
    Oggi, c’è un altro brindisino, Mario D’Ignazio, che dice di “vedere” la Madonna, con frequenza mensile e precisamente ogni giorno 5, sempre in una contrada brindisina.
    E’ proprio vero: Brindisi è una città della Madonna.

  14. Perchè la Chiesa o i fedeli credenti alle apparizioni non chiedono di analizzare il sangue trasudato dalle statue e dalle immagini sacre e di ricavarne il DNA? Si potrebbe vedere se c’è relazione di consanguineità tra quello delle immagini di Gesù e della Madonna. Si potrebbe confrontare il sangue trasudato o lacrimato dalla Madonna nelle varie zone d’Italia. Ovviamente la madonna di Siracusa deve avere lo stesso sangue di Civitavecchia e così via. E magari scopriamo pure che il sangue trasudato contiene pure colesterolo o trigliceridi alti.

  15. Io vado dall’inizio all’Apparizione ed è bellissimo. Tanta preghiera e pace. Mario ci ha sempre invitati ad andare in Chiesa e a pregare per i sacerdoti, in modo speciale per quelli che hanno perso la fede. Va detto che Mario e la sua famiglia curano il luogo e pagano le varie spesate, senza cercare offerte o vendere immaginette e altro. Avrebbero potuto arricchirsi ed invece hanno scelto la semplicità, per servire la Vergine. Siamo in migliaia a credere all’Apparizione. Rispettiamo il parere di Mon. Caliandro ma non c’è ne voglia se continueremo ad obbedire alla Santa Vergine.

  16. Premesso che tutte le apparizioni sono private, anche quelle che sono approvate dalla Chiesa ( Lourds – Fatima ecc. )nessuno è obbligato a crederci o meno, cioè tutti siamo liberi. Il Vescovo che senza nessuna inchiesta, ma solo a parere personale dichiara false le apparizioni, sbaglia enormemente anche perchè se una cosa viene veramente da Dio nessuno potrà mai distruggerla.
    Che la Chiesa, come autorità religiosa, mette sempre le mani avanti contro ogni forma di manifestazione straordinaria, non è certo costruttivo, in quanto fa perdere quel pò di fede che è rimasta nell’uomo. Esperienze negative sono anche per i Santi come Padre Pio perseguitato da P. Gemelli sino alla fine dei suoi giorni. In ogni caso se vescovi e comp. si facessero un pò da parte e aspettassero la fine delle apparizioni, farebbero una azione esemplare anche per i fedeli che sanno decifrare meglio di loro.

  17. Nel leggere i commenti mi sono chiesto se coloro (come Danilo Bacci da Roma), che hanno visto in questa ‘apparizioni’ la presenza del Soprannaturale, conoscono la loro fede.
    I ‘frutti spirituali…guarigioni o tante conversioni’ non sempre è sintomo che li opera Dio! Ne è la prova che avvengono anche in quei luoghi dove è constatata la falsità dell’avvenimento. Medugorje compresa.

  18. Con queste parole del Vescovo si compie in pieno il messaggio segreto poi rivelato che la Madonna ha dato a Mario il 28/04/2011… Sua Eccellenza Caliandro conviene obbedire a Dio piuttosto che agli uomini (falsi) di chiesa..dove c’è solo preghiera non c’è mai peccato..lei si chieda chi stà servendo se la bestia o il Dio vivente. Pregherò anch’io per lei perchè il tempo è compiuto e il Regno di Dio è molto molto vicino convertiamoci e crediamo al Vangelo.

  19. Non dimentico quello che è accaduto al Vescovo di Civitavecchia. Anche lui avversava fortemente il femomeno delle lacrime fi sangue. Poi tutti sappiamo cosa gli è accaduto personalmente e come la Madonna lo abbia fatto ricredere.

  20. Proprio come disse il Maestro sarete perseguitati nel mio nome ma prima di puntare il dito chiedetevi se siete senza peccato vuoi che vi siete presi il potere che nessuno vi ha conferito chi è nel nome del Signore mai sbaglia anche se fosse falso come dice lei abbiamo un posto per recitare il rosario accolti e in preghiera con tutti tanto ancora per poco avrete quelle vesti il Salvatore ci sta venendo a prendere saremo tutti uguali ai suoi occhi

  21. Il giardino benedetto e’ un luogo di preghiera li’ ci sentiamo sereni e felici lontano per poche ore dalle cattiverie che ci sono intorno. Non facciamo male a nessuno, anzi penso che non dobbiamo dare conto ad alcuno dove preghiamo e con chi preghiamo .

  22. L’Apparizione di Brindisi è vera, e chi dice il contrario pecca gravemente contro la libertà divina. Il vescovo pensasse ai preti pedofili invece di parlare male delle Apparizioni a Mario D’Ignazio. Forza Mario siamo con, noi crediamo!

  23. quanta presunzione che ha questo vescovo sembra un dittatore della diocesi di Brindisi emette un documento e non spiega nel documento perché l’apparizione è falsa, lo dovrebbe fare almeno per i fedeli che si recano lì, indice di mancanza di carità verso il popolo di Dio e indice che vogliono solo spegnere un fenomeno autentico

1 Trackback / Pingback

  1. Al “veggente” di Brindisi compare l’ostia in mano. Ma nel filmato si vede che un attimo prima… VIDEO | IxR

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*