Nuovo palazzetto, a settembre la conferenza dei servizi per valutare il progetto

Poseidone articolo

BRINDISI- Nuovo palazzetto, a settembre la conferenza dei servizi per valutare il progetto. Il 14 giugno scorso è stato sottoscritto il protocollo di intesa tra il Comune di Brindisi e la Regione Puglia per la condivisione delle procedure amministrative per la realizzazione di un palaeventi in contrada Masseriola. In seguito agli impegni presi l’amministrazione comunale ha pubblicato l’avviso per l’individuazione di un soggetto promotore per la realizzazione e gestione del nuovo impianto indicativamente della capienza di 5000-6000 persone. Alla data del termine ultimo di presentazione delle candidature, è pervenuto un unico plico del proponente: New basket Brindisi in associazione temporanea con Petito Prefabbricati srl e Primiceri spa.

Il progetto, tra l’altro, secondo un accordo raggiunto tra Regione Puglia e amministrazione comunale,  prevede l’intervento dell’agenzia regionale Puglia Sviluppo e del credito sportivo che metteranno a disposizione della società che vorrà realizzarlo circa il 90% delle risorse necessarie; la metà a fondo perduto e il resto con un mutuo”.

Proseguendo l’iter legislativo il settore Lavori pubblici del Comune di Brindisi ha convocato per il 3 settembre 2019 ore 11.00 a Palazzo di città, la conferenza di servizi preliminare per la valutazione del progetto di fattibilità tecnico ed economica della proposta pervenuta. Alla conferenza di servizi sono stati invitati a partecipare: Regione Puglia, la Soprintendenza,l’Autorità di Bacino della Puglia, l’ENAC, l’AQP, la società TERNA, Enel distribuzione, TELECOM, SNAM Rete Gas.

Le realtà coinvolte, ciascuna per le rispettive competenze, dovranno valutare:

– innovatività e qualità architettonica e tecnico funzionale e di relazione nel contesto dell’opera nonché rispetto delle prescrizioni in materia della salute e della sicurezza;

– conformità alle norme ambientali, urbanistiche e di tutela paesaggistica;

– compatibilità geologica, idrogeologica;

– risparmio ed efficientamento energetico nella realizzazione e nella gestione;

– risparmio di suolo e incremento del verde pubblico;

–  rispetto di criteri progettuali di matrice ambientale e utilizzo di energie rinnovabili;

– rispetto di alti livelli qualitativi in riferimento all’accessibilità,al trasporto pubblico e al contenimento del consumo del suolo;

– complessivo equilibrio economico-finanziario dell’operazione.

Entro 15 giorni decorrenti dalla data di convocazione della Conferenza di servizi, le amministrazioni invitate possono richiedere integrazioni documentali o chiarimenti relativi a fatti, stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell’amministrazione stessa. “Andiamo avanti con gli impegni presi nel protocollo d’intesa con la Regione Puglia – afferma il sindaco Riccardo Rossi – rispettando il calendario e guardando all’obiettivo di dare alla città in tempi brevi un impianto adeguato alle eccellenze sportive brindisine.”

“Stiamo rispettando l’impegno assunto con la cittadinanza – continua l’assessore allo Sport Oreste Pinto – portiamo avanti l’iter seguendo le norme previste dalla legge per dotare Brindisi di un impianto al passo con i tempi non solo per la sport ma anche per l’organizzazione di convegni ed eventi”.

BrindisiOggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*