Pd alla ricerca di una candidatura unitaria per il nuovo segretario e Cannalire annuncia: “Se vinco io non mi candido alle elezioni”

BRINDISI-  Per ora è candidato ufficialmente alla segretaria cittadina del Pd solo Francesco Cannalire, ma le  candidature sono aperte sino alle 18 del 20 giugno prossimo. L’ex consigliere comunale ha annunciato la sua intenzione di correre alla segretaria durante l’assemblea del partito che si è svolta ieri.  Si cerca una candidatura condivisa, gli iscritti del partito lo avrebbe ribadito più volte. Ed è probabile che la scelta cada proprio su Cannalire. Che durante il suo intervento ha annunciato nel caso di elezione la non candidatura alla prossime amministrative, per tenere distinti i due ruoli, così come un tempo si faceva nei partiti.

Nel caso si dovesse trovare una quadra Cannalire dovrà cercare di mantenere un equilibrio nella segreteria così da non creare fronti opposti in un Pd che negli ultimi anni ha mostrato troppe lacerazioni.

L’ex consigliere durante le primarie ha sostenuto l’area di Orlando, che nel partito in città ha ottenuto le maggiori preferenze.

I suoi vicinissimi parlando di un 60 per cento di tesserati pronti a sostenerlo.

Bisognerà attendere ancora qualche altro giorno.  Il congresso cittadino si svolgerà  giovedì 22 giugno, dalle ore 18:00 alle ore 21:00, presso l’Hotel Palazzo Virgilio.

All’ordine del giorno  la composizione ufficio di presidenza con relativo presidente per lo svolgimento del congresso; la presentazione Candidature con relative linee programmatiche;  la votazione del  Candidato Segretario e lista a lui collegata. Il termine ultimo per la presentazione delle candidature a Segretario Cittadino con le rispettive candidature al Direttivo cittadino dovranno essere consegnate nelle mani del responsabile organizzazione Antonio Melcore, presso la Federazione Provinciale in via Osanna 61 entro e non oltre le ore 18:00 di martedì 20 Giugno. La Commissione tesseramento seguirà la procedura validando le liste presentate.

Al futuro segretario il compito di rilanciare un partito che in città ha perso tanti consensi, alle precedenti amministrative ha conquistato solo due scanni in consiglio comunale. Non solo, ma ha perso anche tanti iscritti con l’emorragia in Articolo Uno. Mancanza di dialogo e malcontento generale questa è stata la critica del vecchio zoccolo duro del Pd. Lo stesso Cannalire non ha una tradizione tra i democratici, giunto da qualche anno dopo la fine dell’esperienza Consales, ma che trova consenso in questo Pd  tre punto zero.

BrindisiOggi

 

https://www.caffepagato.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*