Sequestrata droga in casa e una pistola giocattolo dopo inseguimento

Poseidone articolo

BRINDISI – Droga in casa e una pistola giocattolo nelle campagne brindisine: questo il frutto di due operazioni distinte messe in campo dalla sezione Volanti della Questura di Brindisi.
Questa mattina, gli agenti, in due occasioni differenti hanno prima scoperto e denunciato un pregiudicato brindisino che custodiva diverse quantità di marijuana in casa e, successivamente, a seguito di un inseguimento per le campagne brindisine, recuperato una pistola giocattolo modificata e abbandonata da due ignoti a bordo di una moto di grossa cilindrata.

Il tutto rientra principalmente in un piano straordinario di controllo del territorio disposto dal Questore di Brindisi Roberto Gentile che ha messo in campo oltre agli equipaggi delle Volanti, guidate da Alberto D’Alessandro, anche quelli del Nibbio e della Polizia di prossimità. Il lavoro delle squadre attivate ha portato in una sola mattinata a ben due operazioni.

La prima, frutto di una perquisizione domiciliare nell’abitazione di C.V., trentenne brindisino già noto alle forze dell’ordine e residente al rione Cappuccini. I poliziotti, in casa, gli hanno rinvenuto decine di grammi di marijuana, tutta posta sotto sequestro. La questura in tal senso ha attivato un monitoraggio specifico nei confronti di soggetti noti per la loro predisposizione a questo genere di reati legati al possesso o spaccio di sostanze stupefacenti. pistola finta volanti

Nel secondo caso, la sezione Nibbio, nel corso di un’operazione di controllo sul litorale brindisino, atta a contrastare furti di ogni genere in quella zona specifica, ha intercettato una moto di grossa cilindrata, una Yamaha scura con due persone a bordo che alla vista dei poliziotti si sono immessi nelle campagne incolte di contrada Lobia, dandosi successivamente alla fuga facendo perdere le loro tracce. Due volanti giunte sul posto per coadiuvare i colleghi motociclisti hanno ritrovato una pistola giocattolo modello calibro 9, alterata e priva di tappo, che i due ignoti avevano abbandonato fuggendo ai militari. L’arma è stata sequestrata. Sono in corso indagini per l’identificazione dei due fuggitivi.

Francesca Valletta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*