Processo Consales, il Comune pronto a costituirsi parte civile, Carluccio: “Se la Città è stata danneggiata deve essere risarcita”

Poseidone articolo

BRINDISI-Il Comune di Brindisi sta valutando in queste ore di costituirsi parte civile nel processo penale a carico dell’ex sindaco Mimmo Consales e di altri indagati per corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, reati ambientali e inosservanza di un provvedimento dell’Autorità.

Lo ha annunciato questa mattina la Sindaca di Brindisi, Angela Carluccio, che  ha conferito mandato all’avvocato Francesco Trane, dirigente del settore Affari legali del Comune, di proporre alla futura giunta la costituzione parte civile dell’Ente.

“Mi dispiace sul piano umano per Consales- ha  dichiarato  Carluccio – ma laddove dovesse appurarsi che il suo comportamento abbia arrecato danni patrimoniali e d’immagine alla Città  è giusto che il Comune sieda in aula ad affermare il proprio diritto a essere risarcito”.

Questa decisione arriva tra l’altro a 24 ore dall’avviso conclusione indagini notificato ieri a Mimmo Consales, Luca  Screti (titolare della Nubile) e gli altri tre indagati nell’inchiesta su tangenti  e rifiuti.

Non solo, nell’avviso conclusioni indagini,  a firma del pm  Giuseppe De Nozza e del procuratore della Repubblica Marco Dinapoli, compare anche una nuova accusa a carico di Consales.

All’ex sindaco viene contestato  di aver ottenuto utilità per  l’assunzione alla ditta Nubile di alcune sue persone.

BrindisiOggi

2 Commenti

Rispondi a masaniello Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*