Corso Garibaldi dal 15 agosto per un mese aperto solo di mattina

Poseidone articolo

BRINDISI – Corso Garibaldi verrà chiuso al traffico dalle 17 alle 24 dal 15 agosto al 15 settembre. E’ questa la soluzione temporanea annunciata giovedì scorso in una riunione che si è svolta in sala Giunta a Palazzo di Città con il sindaco, Riccardo Rossi, gli assessori Oreste Pinto e Tiziana Brigante, i rappresentanti del comitato ‘I mille di corso Garibaldi’, commercianti e Confesercenti e Adoc. “Apriremo un parcheggio nella scuola Salvemini con tariffa unica” annuncia il sindaco.

Il sindaco, Riccardo Rossi

“Questa è una soluzione sperimentale e momentanea – ha affermato il sindaco Rossi a BrindisiOggi.it – prima della pausa estiva. Poi a settembre riprenderemo il discorso e dobbiamo trovare una soluzione definitiva”.

Riccardo Rossi è uno dei fautori della raccolta firme per la chiusura del corso. Una battaglia che Rossi intraprese subito dopo la decisione del sindaco Mimmo Consales di riaprire corso Garibaldi, che sino a quel momento era stata a traffico limitato. Era l’agosto 2012 quando Rossi da consigliere cdi opposizione presentò con il collega Roberto Fusco un ordine del giorno con il quale chiedeva il ripristino dell’interdizione del traffico veicolare su corso Garibaldi, proposta che fu bocciata dall’allora amministrazione di centrosinistra. La maggioranza votò contro la chiusura. Oggi, essendo il primo cittadino della città, ha preso una posizione forse più moderata.

Le novità sono che corso Garibaldi sarà aperto al traffico la mattina e chiuso il pomeriggio dalle 17 alle 24. Mentre nei giorni festivi resterà chiuso per l’intera giornata.

“Contestualmente – continua Rossi – tra oggi e domani apriremo il parcheggio all’interno della scuola Salvemini in via de Mille. Così riusciremo a recuperare 70 posti auto. Sarà un parcheggio a pagamento ma con tariffa unica (2 euro) e l’area sarà affidata alla Multiservizi”. L’ingresso dovrebbe avvenire da via Castello e dovrebbe mantenere i seguenti orari: dalle 17 all’una di notte.

“Un’altra novità è che i diversamente abili con regolare pass potranno sostare anche sugli stalli blu. Questi sono gli ultimi provvedimenti adottati prima della pausa estiva. A settembre troveremo la soluzione definitiva all’interno del Piano Urbano della Mobilità” conclude il neo sindaco di Brindisi.

Sulla decisione della chiusura di corso Garibaldi è intervenuto l’Adoc di Brindisi: “Una soluzione alternativa proposta dall’Adoc è stata quella di rendere Corso Umberto I area pedonale attrezzata dotata di adeguato arredo urbano e riservare in aggiunta la chiusura totale di Corso Garibaldi nei festivi, nel periodo estivo in orario serale o in occasione di eventi. L’Adoc ha chiesto all’amministratore di rendere noto il documento programmatico del commercio finanziato con i fondi del Distretto urbano del Commercio e di verificare la dotazione finanziaria del DUC se disponibile al fine di programmare interventi nella direzione degli interessi degli esercenti e dei consumatori”.

Inoltre, il presidente Giuseppe Zippo ha sottolineato facendo riferimento ai pass per i disabili: “La posizione dell’Adoc è stata chiara. Fermo restando le dovute verifiche sulla legittimità dei pass disabili in circolazione l’attenzione verso chi versa in stato di difficoltà é un atto di civiltà cui va dato atto all’amministrazione. Sul divieto di sosta nella zona rossa ai residenti provvisti di pass avanzato da un’associazione del commercio é stata manifestata la nostra netta contrarietà. L’argomento è stato già ampiamente dibattuto con tecnici comunali e gestione commissariale dopo un periodo di sperimentazione durato vari mesi durante i quali l’intera area è risultata trascurata dall’utenza costringendo nel contempo a lunghi pellegrinaggi i residenti. Un capitolo chiuso a nostro avviso su cui speriamo non ci siano errori di valutazione da parte dell’amministrazione”.

Mar.De.Mi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*