Al via la rassegna “Ricreazioni d’Estate”, Leonardo Palmisano presenta “Chi troppo vuole…”

MESAGNE – Prende il via la rassegna “Ricreazioni d’Estate”, organizzata e promossa dall’associazione RicreAzione col patrocinio della Città di Mesagne, con una serie di iniziative all’insegna di libri, musica e arte.  Si parte venerdì 1° luglio nell’Atrio del Castello comunale con Leonardo Palmisano, che presenterà il suo libro “Chi troppo vuole. Mazzacani trova la sua vendetta”, Fandango edizioni. Dialogherà con l’autore la giornalista Silvia Di Dio. L’evento è in collaborazione con il Sistema Accoglienza Integrazione (Sai20) del Ministero dell’Interno; all’incontro saranno presenti i ragazzi dello Sprar Rinascita Cooperativa Sociale. L’ingresso è libero con inizio previsto per le ore 19.30.

La storia – In una baraccopoli di immigrati vicino a Foggia viene scoperta una fossa comune con cinque corpi sepolti parecchi anni prima e il cadavere ancora caldo di Paula, una prostituta rumena, a cui il killer ha intagliato una stella sulla fronte accanto al foro di entrata del proiettile, quasi volesse lasciare una firma. Quando Mazzacani viene tirato in causa, non dirà tutto quello che sa, ovvero di aver riconosciuto nell’intaglio a stella la mano di chi ha messo fine alla Banda dei Santi, la formazione di banditi non affiliati alla Sacra Corona Unita di cui era a capo. Come un cerchio del passato che si chiude, il terzo caso del bandito Mazzacani racconta gli intrighi politici, gli interessi economici e le strategie criminali che brillano nel sole del Tavoliere.
Leonardo Palmisano è dirigente d’impresa, scrittore e autore di inchieste. Presiede la società cooperativa Radici Future Produzioni, è direttore artistico di LegalItria ed è membro del Gruppo Legalità della Direzione Nazionale di LegaCoop. Analista di sistemi criminali e migrazioni, è coordinatore di progetti antimafia istituzionali. Premio Livatino contro le mafie e Colomba d’oro per la Pace, per Fandango Libri con Yvan Sagnet ha pubblicato Ghetto Italia. I braccianti stranieri tra caporalato e sfruttamento (2015), Mafia Caporale (2017), Ascia nera. La brutale intelligenza della mafia nigeriana (2019).
Sempre per Fandango Libri, l’autore ha esordito con la serie di gialli sul ‘bandito Mazzacani’: Tutto torna. Il primo caso del bandito Mazzacani (2018), Nessuno uccide la morte. Mazzacani sulle tracce di Colucci (2019) e Chi troppo vuole. Mazzacani trova la sua vendetta (2020).

BrindisiOggi

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*