Dopo 15 anni l’ospedale Perrino ha il certificato antincendio, Pasqualone: “Mega lavoro con i vigili del fuoco”

Poseidone articolo

BRINDISI – Era il 2015 quando BrindisiOggi.it denunciava che l’ospedale Antonio Perrino aveva la certificazione antincendio scaduta da ben 12 anni. Oggi, dopo quattro anni, finalmente, arriva quel famoso ed importantissimo documento. “L’ospedale Perrino ha il suo certificato prevenzione incendi” scrive il direttore generale Giuseppe Pasqualone.

Il certificato

Ebbene sì, ci sono voluti degli anni, c’è voluto tanto lavoro, ma altrettanta volontà e collaborazione da parte dell’Asl e del comando dei vigili del fuoco di Brindisi per giungere a questo fondamentale risultato per una struttura sanitaria pubblica come l’ospedale del capoluogo brindisino.

“Non è stato affatto facile – sottolinea a BrindisiOggi Pasqualone – ma ce l’abbiamo fatta. Un mega lavoro con i vigili del fuoco di Brindisi, a cui va il mio ringraziamento”.

Era il 2000 quando l’ospedale Perrino ricevette il certificato a firma dell’allora comandante provinciale dei vigili del fuoco, Bruno Faggiani. Un documento che aveva validità di tre anni e che nel 2003 scadde e da quel momento non è stato più rinnovato. Per ben 15 anni l’ospedale di Brindisi è stato sprovvisto del certificato di sicurezza antincendio. Nell’agosto del 2015, dopo la denuncia di BrindisiOggi.it, qualcosa si mosse. Il comandante dei vigili del fuoco, Angiuli, istituì una commissione ad hoc ed effettuò un sopralluogo per controllare lo stato dei luoghi.

Passati tre anni, arriva il certificato e adesso l’ospedale Antonio Perrino, struttura sanitaria che abbraccia un bacino di utenze altissimo, è a norma sotto il punto di vista della sicurezza per gli incendi.

BrindisiOggi

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*