Il 15 dicembre la Cooperativa Eridano apre le porte ai brindisini: “Colazione e degustazione preparate dai ragazzi”

Poseidone articolo

BRINDISI – Le porte della cooperativa Eridano aperte il giorno del disinnesco della bomba. Il responsabile Francesco Parisi ha lanciato l’iniziativa su Fb: “Il prossimo 15 dicembre tante persone a Brindisi dovranno lasciare le loro case per consentire le operazioni di disinnesco della bomba – ha scritto – Abbiamo pensato che l’evacuazione potesse essere una buona occasione per far toccar loro con mano come, in un contesto speciale come il nostro, anche una situazione di disagio può trasformarsi in un’esperienza suggestiva ed emozionante.”.

 Fin dalle 6 del mattino le porte della cooperativa saranno aperte per chiunque sceglierà di trascorrere le ore dell’evacuazione ed ragazzi saranno lieti di offrire una colazione con biscotti, crostate ed altre squisitezze frutto della loro attività laboratoriale in ambito gastronomico. Per motivi organizzativi è gradita conferma telefonica cell. 3294329531 o per e-mail n.vinci@cooperidano.it. La cooperativa Eridano opera da tanti anni sul territorio. Gli ideatori di questo progetto hanno ristrutturato la vecchia sede dell’orfanatrofio nei pressi di contrada Betlemme.

Un posto che ospita sia un centro diurno per ragazzi disabili ma anche una struttura socio assistenziale per il “dopo di noi”. Un luogo familiare che accoglie persone con disabilità che non hanno più  una famiglia. Si svolgono numerose attività di integrazione e partecipazione. Una struttura accogliente dove i ragazzi non solo imparano a stare insieme ma sono occupati in vari laboratori: si realizzano bomboniere solidali, ma anche souvenir per Brindisi, qualcuno si diletta a cucinare e a preparare un buon caffè agli ospiti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*