Il Cetma sbarca alla Fiera della tecnologia Compotec

Poseidone articolo

CARRARA- “I compositi nell’aeronautica” è stato il tema di un convegno organizzato dalla Divisione Materiali e Strutture del Consorzio CETMA.

L’evento si è svolto lo scorso 7 Aprile all’interno della Fiera COMPOTEC a Marina di Carrara, la prima fiera dedicata alla ricerca, materie prime, produzione e tecnologie dei materiali compositi.

Attraverso interventi di alcuni tra i principali players del settore, è stata offerta al vasto pubblico presente un’idea chiara e puntuale di alcuni aspetti nevralgici relativi all’uso dei compositi nell’aeronautica. Gli spunti di riflessione sono stati innumerevoli.

Primo fra tutti il concetto che l’evoluzione della conoscenza su processi, design, testing e controllo per componenti in materiale composito è ancora ad uno stadio iniziale. Le opportunità per chi si occupa di Ricerca e Sviluppo in questo settore rimangono innumerevoli purché, come rimarcato dai relatori intervenuti, vadano nella direzione di fornire risposte concrete all’ esigenza di innovazione del settore industriale.

Il Convegno ha avuto come relatori Leonardo Lecce del Distretto Tecnologico Aerospaziale Scarl (Lo Sviluppo tecnologico dei compositi nel Distretto Aerospaziale Pugliese), Claudio Voto del Distretto Aerospaziale della Campania (Missione del Distretto Aerospaziale Campano), Michelangelo Giuliani di Redam Srl (Complessità progettuale, tecnologica e certificativa delle aerostrutture in composito), Danilo Malacaria di DEMA SpA (La road map dei processi di manifattura dei materiali compositi rispetto alla qualifica aeronautica: opportunità e rischi), Umberto Galietti di DES Innovation (I controlli non distruttivi: le possibilità offerte da nuove tecniche per il settore aeronautico), Marco Protti di Finmeccanica (Esperienze e Prospettive nell’applicazione dei Compositi nel settore aeronautico), Giulio Trevisan di COMEC Innovative Srl (Collaborazione tra Ricerca e Industria: l’esperienza Comec Innovative), Dario Fontanella di Hexcel (Innovation at work) e Silvio Pappadà per CETMA (Sviluppo di processi Out of Autoclave per componenti aeronautici).

BrindisiOggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*