Al via la prima edizione del Salento Padel Cup

CAVALLINO – “Per la prima edizione del Salento Padel Cup grandi nomi in campo, spettacolo e divertimento”. Parola di Mino Taveri. Il giornalista brindisino, volto delle trasmissioni sportive Mediaset, è promotore assieme a Francesco Giorgino, brindisino anche lui, del torneo in programma domenica 18 ottobre 2020, presso Kick Off Sport Center di Cavallino. La maratona di partite è organizzata da Ds Automobiles Store Lecce e da TecniGom di Lecce (inizio previsto alle 8,30): gli atleti sono 80, tra donne e uomini. Nomi di rilievo sono quelli dell’argentino Joaquin Bolognese e lo spagnolo Marc Salart.

Taveri ha conosciuto il padel anni fa, grazie ad amici argentini, alcuni dei quali maestri, e dalla prima partita giocata per curiosità di fronte alla novità rispetto al tradizionale tennis, non si più fermato. “Una volta messo piede in campo, non sono riuscito più ad abbandonare il padel, sino a promuoverlo a mio sport preferito, assieme alla sempre amata pallacanestro”, racconta il giornalista. Appena gli impegni lavorativi e televisivi lo consentono, torna nella sua Brindisi. E quando può, gioca a padel con gli amici di sempre. “E’ uno sport di facile accesso che offre anche ai principianti, la possibilità di competere e soprattutto divertirsi già dalle prime partite”, dice Taveri.

La scorsa estate si è scontrato più volte in campo con Francesco Giorgino, componente del movimento sportivo “Padelisti anonimi”, tenuto a battesimo nella vicina Lecce un anno fa, tra gli appassionati della disciplina. “Partita dopo partita è nata l’idea di organizzare il primo Salento Padel Cup, con l’obiettivo di far conoscere questo nuovo sport e, allo stesso tempo, offrire occasioni di socializzazione nel nostro territorio e promozione in chiave turistica”, racconta Francesco Giorgino.

L’idea del primo torneo Salento Padel Cup con il passare del tempo, telefonata dopo telefonata, è diventata concreta con la raccolta delle adesioni e la definizione di due categorie: master maschile, in programma dalle 12,30 sino alle 21, e friendly, misto uomo-donna, con partite dalle 8,30 fino alle 13,30.

“Se ci siamo riusciti, è grazie alla volontà e all’impegno dei Padelisti anonimi”, sottolinea Giorgino. Gli appassionati e le adesioni sono cresciuti giorno dopo giorno”, aggiunge Taveri. “Personalmente ho avuto il piacere di scontrarmi con amici come Bergomi, Costacurta, Marchegiani oltre a tanti miei colleghi e vi assicuro che nessuno vuole mai mollare niente”. Per impegni di lavoro, Mino Taveri non potrà essere presente alla prima edizione del Salento Padel Cup: “Mi dispiace non poter partecipare al torneo che sono certo contribuirà in modo ancora molto efficace alla diffusione di questo nuovo, almeno per noi italiani, divertentissimo sport”.

“Mando un grosso in bocca al lupo ai partecipanti, augurandomi che sia il primo di una lunga serie di appuntamenti con il padel dalle nostre parti. E, ricordatevelo sempre: “vince chi sbaglia di meno”. Buon divertimento”. Taveri seguirà il torneo a distanza.

“Tenuto conto delle disposizioni anti-Covid e quindi dell’impossibilità di avere la presenza del pubblico, abbiamo deciso di sfruttare i canali social Facebook e Instagram per le dirette: le partite potranno essere seguite sulle pagine Padeliamo Salento, con il commento di Riccardo Pino, componente dello staff del torneo”, spiega Giorgino. L’accesso alla struttura di Cavallino e la permanenza degli atleti partecipanti al torneo sono stati organizzati e regolamentati per garantire la concreta applicazione delle norme per impedire il contagio da Coronavirus.

“Le premiazioni si svolgeranno a conclusione delle partite, nella stessa giornata di domenica 18 ottobre. Sarà presente l’assessore allo Sport del Comune di Lecce, Paolo Foresio”, aggiunge Francesco Giorgino che già pensa alla seconda edizione. “Stiamo lavorando per far diventare il Salento Padel Cup un appuntamento fisso come torneo annuale, magari suddiviso in due giorni, tra Brindisi e Lecce, con la partecipazione di professionisti e qualche giocatore vip. Speriamo, inoltre, di abbinare all’evento sportivo un’iniziativa di solidarietà in favore di alcune realtà del nostro territorio”.

La prima edizione del Salento Padel Cup ha incassato il sostegno delle seguenti realtà imprenditoriali: Officine Padel Italia (Roma), Fitsport Academy (Roma), Kick Off (Lecce), Fugu (Lecce), Vapatours (Brindisi), Cordisco (Brindisi), Limongelli (Brindisi), Myc (Roma), Crash Display (Lecce), Campa (Lecce) e Munich.

ITS LOGISTICA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*