Apprezzamenti ad una ragazza, spedizione punitiva contro il titolare di un B&B: tre denunce

CEGLIE MESSAPICA – Una spedizione punitiva perché aveva fatto degli apprezzamenti ad un ragazza. Questo il motivo dell’aggressione al titolare di un B&B di Ceglie Messapica avvenuta venerdì 6 settembre, alle ore 1:30. I carabinieri del posto hanno identificato e denunciato tre uomini. La notte del 6 settembre il Pronto Soccorso dell’opedale di Ceglie Messapica ha segnalato il ricovero di un ferito 57enne, titolare di un’attività ricettiva, a seguito di aggressione. La vittima ha riferito che alle ore 01:00 circa, tre individui di corporatura robusta e con accento del luogo lo avevano aggredito nel piazzale antistante la struttura ricettiva, pestandolo brutalmente senza rivelarne le motivazioni. Dopo le prime cure, la parte offesa è stata trasferita presso l’ospedale di Francavilla Fontana dove è gli è stata diagnosticata la frattura dell’orbita oculare e del setto nasale. A seguito degli accertamenti effettuati, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà tre persone, un 54enne, un 30enne e un 24enne del luogo, tutti per concorso in lesioni personali gravi. Nello specifico, è stato accertato che i tre indagati si sono resi responsabili dell’aggressione in danno del 57enne. Il movente della vicenda è da ricercare in alcuni apprezzamenti e lusinghe rivolte dal ristoratore alla fidanzata di uno dei tre e precisamente il 30enne, fatto avvenuto all’interno di un locale pubblico di Ceglie. L’evento fa scattare una spedizione punitiva nei confronti del 57enne, che viene rintracciato e aggredito violentemente. Attualmente è ricoverato, in osservazione presso ospedale civile di Francavilla Fontana con la diagnosi “trauma cranio facciale con frattura composta tetto orbitale sinistro – frattura composta ossa del naso – contusioni toraciche multiple”. Nella circostanza, a seguito di conseguente perquisizione domiciliare, il 54enne cegliese è stato, altresì, denunciato per la violazione dei previsti obblighi di custodia in riferimento alla detenzione di un fucile calibro 20 marca Beretta, nonché per l’illecita detenzione di 18 munizioni calibro 7.65; l’arma e le munizioni sono state sottoposte a sequestro.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*