Athos Faccincani, il pittore più amato d’Italia in mostra a Francavilla

Poseidone articolo
manifesto faccincani x web (1)
La locandina

FRANCAVILLA FONTANA – Il Maestro Athos Faccincani, definito da molti “il pittore più amato d’Italia”, il 7 marzo 2015 presenzierà all’inaugurazione della sua personale nel Castello Imperiali di Francavilla Fontana. Anche l’assessore regionale alla Cultura Silvia Godelli plaude l’iniziativa.

Un vernissage inconsueto quello di sabato, alle ore 19, condotto dall’esperta in comunicazione Giovanna Ciracì. Dopo i saluti del presidente della Provincia di Brindisi nonché sindaco della città, Maurizio Bruno e dell’assessore alla Cultura Anna Maria Padula, il noto critico d’arte Carmen De Stasio illustrerà le opere, accompagnata dai disturbi recitativi di Antonio Fanelli e le interferenze musicali dei maestri Arianna Latartara al violino e Giuseppe Pica alla chitarra. Infine si terrà la degustazione dei vini “Schiena – dalla Terra degli Imperiali” a cura del sommelier Vito Antonio Giovane.

newsfaccincani_02
Il maestro Faccincani

La pittura del maestro, nato il 29 gennaio del ’51 a Peschiera del Garda, è una pittura leggibile e semplice, tra realtà e sogno, che si fonde in una speranza dolce come dolci sono le colline della sua terra. Già da bambino ha dedicato molte ore al disegno e alla pittura. Una passione che ha dovuto tenere nascosta perché la madre era profondamente contraria alla pratica di tutto ciò che si poteva considerare artistico.

pittura-athos-faccincaniI suoi lavori giovanili di stile espressionista ritraggono spesso personaggi cupi e piegati dal peso della sofferenza. Per approfondire lo studio della figura, dopo la Ragioneria (studi che ha seguito per far contenta sua madre) entra nel mondo delle carceri, degli emarginati e negli ospedali psichiatrici. Athos riesce a far propria la sofferenza altrui e a trasmetterla su tela. Inizia in quel momento a fare le sue prime mostre.

BrindisiOggi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*