Nuovo atto vandalico al tensostatico Buscicchio, il Comune presenta un esposto, il presidente De Cesare: “Non ci arrendiamo”

BRINDISI – Nuovo, ennesimo atto vandalico contro il tensostatico Buscicchio al quartiere Sant’Elia. Una struttura che da settembre viene gestita dalla società Ginnastica Brindisi Temese, una delle più antiche di Brindisi. La società ha ottenuto la gestione della struttura comunale in cambio della ristrutturazione che a breve partirà grazie ad un mutuo ottenuto dall’istituto di credito sportivo. Ma ormai è una continua lotta contro i danni. Il primo c’è stato nel week end dell’Epifania: ignoti hanno fatto un grosso squarcio al tendone, e una volta all’interno hanno portato via un vecchio amplificatore e una piccola telecamera. Il tendone è stato danneggiato nel lato più nascosto. La zona la sera è molto buia. Ma non finisce qui: questa notte qualcuno si è introdotto nella struttura procurando un altro grosso taglio.

Questa volta non hanno portato via nulla, ma hanno completamente scassinato la macchinetta delle vivande. Il tensostatico Buscicchio grazie alla nuova gestione ha ottenuto anche il titolo di polo tecnico nazionale di trampolino. “Siamo sconsolati – afferma il presidente della società Enio De Cesare-  ma non ci arrendiamo, combatteremo questi episodi con una certa vivacità. Mi dispiace per la struttura ma anche per il gestore della macchinetta”.

 

Intanto l’amministrazione comunale – fa sapere – che a seguito di numerosi e ripetuti atti vandalici e danneggiamenti ai danni del patrimonio comunale (struttura sportiva Parco Buscicchio, Torretta e parchi), intende presentare un esposto alla Procura della Repubblica. “É evidente – precisa l’assessore allo Sport Oreste Pinto – che non si tratta di semplici e sporadici danneggiamenti. Esprimiamo vicinanza alle società sportive vittime anche loro di tali atti. Riteniamo di intervenire in modo deciso perché crediamo che lo sport debba svolgere una funzione sociale importante e ci batteremo affinché questo diritto sia garantito ai nostri cittadini”.

BrindisiOggi

Non Solo Pane

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*