Autismo, sabato e domenica a Cellino San Marco l’ab-bracciata collettiva

CELLINO SAN MARCO – Gesti di concreta solidarietà. Il 30 e il 31 marzo, in occasione della giornata mondiale dell’autismo, si terrà l”Ab-bracciata collettiva” anche a Brindisi e più precisamente presso la piscina Feelgood di Cellino San Marco. Chi vorrà potrà sostenere le famiglie che vivono la realtà dell’autismo, donando quel che può e nuotando con loro.

L’evento nasce con lo scopo di avvicinare più persone possibili alla disabilità. Ma in particolare all’autismo. Questa è un’iniziativa nazionale che coinvolge non solo Brindisi ma anche le città di Roma, Firenze, Napoli, Milano, Foggia, Reggio Calabria, Siracusa, Treviso, Alessandria e Messina. L’“Ab-bracciata collettiva “ comincerà il 30 marzo alle ore 7.30 per terminare il giorno dopo alle 13:30. Chiunque vorrà, potrà recarsi presso la piscina di Cellino san Marco e nuotare per almeno 15 minuti con i ragazzi che svolgono la Terapia Multisistemica in acqua (TMA). La somma raccolta, detraendo i costi per l’organizzazione, sarà devoluta a quelle famiglie che vivono delle grandi difficoltà economiche per permettere loro di far fronte ai costi della terapia durante l’anno. Se un partecipante ha intenzione di destinare la sua somma a una famiglia in particolare, deve segnalarlo al momento della donazione.

I metri che verranno percorsi in vasca quel giorno saranno pari all’impegno da parte di tutta la cittadinanza di volersi avvicinare sempre di più a questa problematica, che non deve riguardare solo le famiglie che hanno un bambino autistico. Queste due giornate diventano pertanto un modo di abbracciare i loro ostacoli e le loro problematiche e trovare insieme una soluzione. Il nuoto, in particolare la TMA attraverso il metodo Caputo-Ippolito, permette a questi bambini di ottenere grandi risultati e offre opportunità di integrazione e rieducazione.

Alberta Esposito

 

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*