Bracconiere beccato dalla forestale, si sente male durante l’arresto: ricoverato in ospedale

CEGLIE MESSAPICA – Bracconiere beccato dai carabinieri della Forestale si sente male durante l’arresto e viene ricoverato in ospedale. È accaduto nella zona collinare tra Francavilla e Ceglie Messapica durante i controlli nell’ultimo week-end della deroga di 10 giorni concessa per la chiusura della stagione venatoria.  Un 70enne A.P., di Ceglie Messapica è stato sorpreso dai dai carabinieri della Forestale in contrada Bax, dopo aver udito esplodere un colpo di fucile.

I militari hanno cercato di avvicinare l’uomo ma questi si è dato alla fuga, successivamente è stato bloccato.  Il 70enne è stato trovato in  possesso di 16 cartucce da caccia calibro 12, ed una doppietta clandestina con matricola abrasa, con 2 cartucce all’ interno; la persona era sprovvista di licenza di porto di licenza di fucile per uso caccia.

L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione di arma clandestina, porto illegale in luogo aperto di armi, detenzione abusiva di munizioni e ricettazione di armi.

Durante il trasferimento presso la caserma dei Carabinieri di Francavilla Fontana per le operazioni di rito, il bracconiere  ha però accusato un malore ed è stato portato in ospedale dove è stato ricoverato.

BrindisiOggi

 

Non Solo Pane

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*