In casa una piccola “rivendita” di droghe: arrestato 22enne

ERCHIE – In casa una piccola “rivendita” di sostanze stupefacenti: dalle piante di marijuana a quella essiccata, hashish e cocaina. In arresto è finito Jason Mangione 22enne di Erchie, in provincia di Brindisi.

I fatti sono accaduti martedì pomeriggio ad Erchie. Gli agenti di polizia della Squadra Mobile di Brindisi in collaborazione con la sezione Antidroga e coadiuvati dai colleghi dell’unità Anticorruzione si sono diretti a casa del ragazzo per una perquisizione domiciliare. Durante il controllo i poliziotti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro: 77,6 grammi di marijuana essiccata e in piccola parte confezionata in dosi contenute all’interno di involucri di cellophane; 9,8 grammi di hashish in pezzi; 7,3 grammi di sostanza suddivisa in vari involucri e risultata positiva al reagente per la cocaina; 7 piante di marijuana in corso di coltivazione all’interno di altrettanti vasi; 1 bilancino; forbici, un barattolo, ritagli di buste di cellophane, 3 trita-erba ed altro utile alle verosimili attività di conservazione, partizione e confezionamento dello stupefacente; la somma contante, in banconote di vario taglio, di 505,00 Euro, probabile provento dell’illecita attività.

Dei fatti è stato informato il pm di turno presso la Procura brindisina che ha disposto per Mangione gli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Come rappresentato in altre occasioni, l’elevato consumo di droghe, che è fonte di notevole preoccupazione secondo gli allarmanti dati statistici spesso oggetto di pubblicazione, è un fenomeno su cui si concentrano le attenzioni della Polizia di Stato e, più in generale, dei suoi organi periferici, impegnati in mirate azioni finalizzate al contrasto sia del grande traffico di stupefacenti che del piccolo spaccio.

Tali attività di contrasto rientrano tra le principali priorità del Ministero dell’Interno e sono oggetto di continue sensibilizzazioni da parte del Capo della Polizia alle proprie articolazioni territoriali per l’implementazione di mirati e specifici servizi per prevenire e reprimere condotte illecite in tema di stupefacenti.

Come anticipato, proprio per arginare lo specifico fenomeno, nel territorio della Provincia brindisina, sono oltremodo numerose le iniziative di contrasto della Squadra mobile, attuate secondo le direttive impartite in merito dal questore Maurizio Masciopinto.

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*