Chiusi i controlli nell’area Schengen, su oltre 36mila persone controllate 5 arresti

BRINDISI- Chiusi i controlli nell’area Schengen, sono durati 20 giorni, così come disponeva il Ministero dell’Interno, dalle ore 00,00 del 10 maggio alle ore 24,00 del 30 maggio u.s., i controlli alle frontiere interne per garantire il regolare e ordinato svolgimento del vertice G7 che si è svolto a Taormina il 26 e 27 maggio 2017.

L’Ufficio di Polizia di Frontiera con gli Enti ed Amministrazioni coinvolte, sia in ambito portuale che aeroportuale, hanno  pianificato in questi giorni  adeguamenti strutturali ed interventi che hanno portato a significativi risultati.

Le persone identificate e sottoposte a controllo   sono state 36.060, 4.520 extracomunitarie. Le persone denunciate in stato di arresto     sono state 5 (reati di alterazione e falsificazione di documento, contrabbando di TLE e notifica ordine esecuzione pena per bancarotta fraudolenta a carico di un Brindisino 52 enne, nonché rapina). Le persone denunciate in stato di libertà 4 (reati di possesso di documenti di  identificazione rubati, violazione normativa dei prodotti alimentari. Le persone respinte alle frontiere esterne     sono state 40 (poiché inammissibili in territorio Schengen, espulsi dal T.N., sprovvisti di idonei mezzi di sussistenza, etc.);Persone respinte alle frontiere interne     invece sono state 10(poiché clandestini extracomunitari  rintracciati occultati nei mezzi in occasione dello sbarco).

 

ITS LOGISTICA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*