Consiglieri eletti nella provincia di Brindisi: due ritorni e tre new entry

BRINDISI – Eletti cinque consiglieri regionali nella provincia di Brindisi, resta fuori il capoluogo che non riesce ad esprimere nessun rappresentante. Tornano  in assise a Bari Fabiano Amati (Pd) il più suffragato dell’intera provincia con 10.407 voti e Mauro Vizzino (Mesagne) candidato in una lista civica di Emiliano con 7422 voti. Siederanno per la prima volta in consiglio invece Maurizio Bruno (Pd) già sindaco di Francavilla Fontana e presidente della Provincia di Brindisi con 3928 voti, Alessandro Antonio Leoci, avvocato di Carovigno candidato in una civica di Emiliano con 2019 voti. Conquista un posto anche l’ex sindaco di Ceglie Messapica Luigi Caroli, l’unico rappresentate per il centrodestra. Caroli, candidato in Fratelli d’Italia, ha portato a casa 6642.

Restano fuori dal consiglio regionale i consiglieri uscenti Pino Romano e Gianluca Bozzetti.

La provincia di Brindisi è l’unica dove ha vinto il candidato presidente di centrodestra Raffaele Fitto con 43,70 contro 40,48 di Emiliano. Il primo partito nella provincia di Brindisi è quello di Fratelli d’Italia con 15,05 per cento, segue il Pd con 14,81, 5Stelle 10,96,  la Lega con 10,18 batte Forza Italia che arriva a 9,68.

La città di Brindisi è l’unico capoluogo  della Regione in cui vince Fitto. Il candidato di centrodestra supera Emiliano per 14 punti percentuali. L’europarlamentare raggiunge 44,71 per cento mentre Emiliano si ferma a 30,53. Un segnale fortissimo che arriva dalla città sia nei confronti del presidente Emiliano ma anche dell’amministrazione di centrosinistra che governa il capoluogo messapico. Un segnale del quale il governo cittadino deve fare tesoro ora che è a metà del suo mandato.  A Brindisi si conferma comunque primo partito il Movimento 5Stelle con il 18,46 per cento, segue Fratelli d’Italia con 17,49, Forza Italia 13,97 , Pd  13,85 e  Lega 9,25.

Lu.Po.

ITS LOGISTICA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*