Coronavirus, un censimento per monitorare chi dal nord arriva in Puglia

Poseidone articolo

BRINDISI- Coronavirus, scatta il censimento per chi dal nord rientra in Puglia. Sono le misure straordinarie che la Regione Puglia si appresta a varare per contenere il diffondersi del coronavirus. In particolare il direttore dell’area salute della regione Puglia, Vito Montanaro,  in queste ore sta approntando una task force per controllare il flusso di persone che dal nord tornano in Puglia (studenti universitari, lavoratori fuori sede ma anche turisti). dovrebbero segnalare la loro presenza al medico di famiglia, indicando eventuali casi sospetti e compilando un questionario. Inoltre, sono allo studio misure di assistenza ai turisti diretti verso il nostro territorio e la predisposizione di unità di Malattie infettive apposite in caso di crisi. In caso di sintomi o sospetti, si ricorda che non ci si deve presentare in ospedale, ma bisogna contattare i numeri di emergenza 1500 e 118.

Una disposizione nazionale, il decreto firmato dal presidente del Consiglio, prevede già che tutti i cittadini che sono passati o hanno sostato nelle zone focolaio in Lombardia e Veneto hanno l’obbligo di comunicarlo alle Asl “ai fini dell’adozione, da parte dell’autorità sanitaria competente, di ogni misura necessaria, ivi compresa la permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva”.

 

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*