Duemila euro di multe per rifiuti fuori orario e infrazioni al codice

Poseidone articolo

BRINDISI – Quasi 2000 euro di multe sono state elevate in mattinata dalla Polizia Municipale di Brindisi in seguito a numerose segnalazioni sulla cattiva condotta di cittadini ed automobilisti. Grazie ad un’auto civetta, gli agenti hanno potuto agire senza destare sospetti. Si è lavorato, in particolar modo, per contrastare due pessime abitudini: conferire fuori orario i rifiuti differenziati e attraversare gli incroci con semaforo rosso.

Si è monitorata via Ponte ferroviario e i cinque bidoni che subiscono il “transito” dei sacchetti di indifferenziata dei quartieri dove si svolge la differenziata. La ditta che gestisce l’appalto ha regolarmente raccolto i rifiuti alle 6.30, ma alle 10 i bidoni erano già colmi. Più volte i cittadini hanno lamentato la presenza di insetti e ratti in quantità: così, i due agenti in servizio, in sole tre ore, hanno sanzionato 15 persone con multe da 50 euro ciascuno per il mancato rispetto del conferimento dei rifiuti domestici con disciplina oraria.

Gli agenti hanno tenuto sotto controllo anche gli incroci con semafori a più alto rischio incidenti: tra l’incrocio di strada Pittachi angolo via Cappuccini e viale Aldo Moro angolo via Tirolo sono stati contestati 5 verbali, proprio perché gli automobilisti sono passati col rosso. Per ognuno di loro la multa è stata di 166 euro, oltre alla sottrazione di 6 punti dalla patente.

Foto di repertorio

Agnese Poci

1 Commento

  1. E’ vero che la legge non ammette ignoranza, ma nell’articolo si poteva anche ricordare quali sono gli orari di conferimento . Si sarebbe dato un servizio in più al cittadino oltre alla notizia del sanzionamento. Persa un’occasione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*