Ecologica ci prova a rassicurare tutti: “Differenziata aumentata del 10 per cento e nuovi mezzi”

Poseidone articolo

BRINDISI- Dopo le proteste, le segnalazioni dei cittadini, le interrogazioni dei consiglieri comunali, gli attacchi del primo partito di maggioranza, il Pd,  e i controlli della Digos, l’Ecologia Pugliese cerca di rassicurare tutti. Ed invia una nota stampa per informare di servizi e  raccolta differenziata.  A dir dell’azienda, la raccolta differenziata sarebbe salita di dieci punti percentuali, in soli dieci giorni, da quando cioè il 23 gennaio scorso è stato trasferito l’umido nell’impianto di Salerno. “Le ricerche di un impianto di compostaggio- afferma Ecologica Pugliese- sono partite immediatamente dopo la notifica dell’Ordinanza di affidamento dei servizi di igiene ambientale. Tuttavia, tutti gli impianti della Puglia hanno respinto ogni richiesta di conferimento a causa dell’esaurimento delle volumetrie disponibili.  Pertanto, la Ecologica Pugliese s.r.l., pur di attivare il servizio il prima possibile, si è rivolta all’impianto della “Ges.co.”, sito in Salerno. Grazie all’utilizzo di un automezzo dotato di una capienza di 35 tonnellate (rispetto agli autocompattatori dotati di 7-8 tonnellate di capienza, solitamente utilizzati, i costi per il trasposto incidono in misura davvero poco rilevante sui costi complessivi per il servizio.”

La società inoltre fa sapere che a breve sarà riattivata la distribuzione di nuove ulteriori attrezzature, tra cui pattumelle domestiche e non domestiche, carrellati per la raccolta indifferenziata, cassonetti per il vetro e i metalli, cestini gettacarte, contenitori per la raccolta di pile e T.O.F. La distribuzione delle pattumelle e dei sacchetti sarà eseguita presso dei presidi fissi all’interno della città. Fino alla prossima attivazione della distribuzione presso i presidi fissi i sacchetti sono disponibili presso la sede operativa della Ecologica Pugliese s.r.l., sita nella zona industriale di Brindisi, alla via Ferraris n. 13.
“Il numero verde è attivo- dicono da Ecologica Pugliese- i nostri operatori danno seguito a tutte le segnalazioni ricevute. Nel caso in cui la linea risulti temporaneamente non disponibile, è possibile lasciare un messaggio sulla segreteria telefonica. In questo caso, tutte le utenze sono ricontattate prontamente.
Il servizio di spazzamento è stato intensificato rispetto al passato, con evidenti risultati per le condizioni di pulizia della città.
Assicuriamo il nostro massimo impegno per migliorare sempre di più il servizio reso e per soddisfare le aspettative dei cittadini.”

Insomma, stando alle rassicurazione della nuova aziende, a breve le cose dovrebbero andare meglio. L’ombra dell’Ecotassa pesa sulle spalle del Comune di Brindisi, e quindi sui cittadini. Che in questi giorni stanno pagando il conguaglio della Tasi. Una batosta per molti residenti,  ed anche dei commercianti che a fronte di cifre esose non ottengono in cambio un servizio efficiente.

BrindisiOggi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*