L’Enel Basket cede nel finale, Venezia batte i biancazzurri

VENEZIA – L’Enel Basket Brindisi si fa recuperare e sorpassare dall’Umana Reyer Venezia a fine gara: vincono i veneti.

Per Bucchi quintetto base con Pullen, Denmon, Turner, James, Mays. Recalcati risponde con Stone, Jackson, Viggiano, Peric, Ortner.

Primo canestro ad opera di Peric, a cui risponde la tripla di Turner. Venezia piazza un miniparziale ed arriva al 6-3 prima ed all’8-5 poi con Jackson, poi arriva il pareggio di Denmon dall’arco. Brindisi passa in vantaggio e si porta sul 9-13 grazie ad una tripla di Pullen, quindi Denmon schiaccia l’11-15. Sempre sua la soluzione dall’arco che porta i biancazzurri sul 13-20, prima che arrivi la risposta veneta con Jackson che sigla il 18-20. Il libero di Denmon dà il 18-21 con cui si conclude il quarto.

Si riprende con Eric dalla lunetta che fa il primo punto  (uno su due ai liberi), quindi Bulleri allunga (18-24). Venezia non molla e torna sotto: la schiacciata di Peric vale il 23-24 su cui Bucchi chiama la sospensione. L’Umana però torna davanti: il gioco da canestro e tiro libero di Jackson vale il 26-24, dalla lunetta Peric sigla il 28-24. James dall’arco apre un controparziale che riporta Brindisi davanti: Mays realizza il 28-31 su cui c’è timeout di Recalcati. I padroni di casa riagguantano il pareggio, ma i biancazzurri con 4 punti consecutivi di Harper ritrovano il vantaggio (31-35). Tra le due squadre inizia un botta e risposta sino a quando Stone non realizza il 37-39, con timeout di Brindisi. Pullen dall’arco mette il 37-42 con cui si va al riposo lungo.

Primi punti nella ripresa di Viggiano, che poi porta i veneti a contatto dei brindisini (41-42). Brindisi si sblocca con Mays dalla lunetta, ma Stone pareggia dall’arco e Viggiano realizza il sorpasso (46-44). C’è timeout di Bucchi, al ritorno in campo Mays pareggia. Dopo un periodo con gli attacchi poco incisivi, Brindisi torna in vantaggio con una tripla di Denmon ed un canestro di Harper (48-53), con sospensione di Recalcati. Gli ospiti allungano con James dalla lunetta (48-55), Peric riporta a segno i veneti con una tripla. Dall’arco a Denmon risponde Dulkys per il 54-58 con timeout di Bucchi. Si torna in campo e Brindisi allunga: Eric schiaccia il 54-62, Stone sigla il 56-62 che chiude il quarto.

Il quarto parziale inizia con il canestro di Ruzzier, con la risposta di Bulleri. Ress dall’arco fa 61-64, Brindisi chiama la sospensione. Ancora una tripla (Dulkys) dà il pareggio ai veneti. Denmon con una tripla riporta davanti i biancazzurri, ma Venezia non demorde e trova il 66-67 con Peric. Si passano alcuni minuti senza canestri, è lo stesso Peric a rimettere i veneti davanti (68-67). Pullen realizza nuovamente per Brindisi, ma dalla lunetta l’Umana Reyer ritrova il vantaggio e quindi con Stone c’è l’allungo (73-69). Dopo i due liberi di Ruzzier (75-71), i biancazzurri sprecano il possesso successivo, prima che dalla linea della carità Peric faccia il 76-71 che chiude i conti del match.

Umana Reyer Venezia – Enel Basket Brindisi 76-71 (18-21, 37-42, 56-62)

Umana Reyer Venezia

Stone, Peric, Tinsley, Jackson, Ruzzier, Ress, Radic, Ortner, Nelson, Viggiano, Ceron, Dulkis. Allenatore: Recalcati

Enel Basket Brindisi
Pullen, Harper, James, Bulleri, Cournooh, De Gennaro, Denmon, Morciano, Zerini, Turner, Mays, Eric. Allenatore: Bucchi

F.Tr.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*