Francavilla piange Marisabel, Anna e Maria Giovanna

FRANCAVILLA FONTANA- Tre donne un unico tragico destino, unite nella morte come nella vita. Una folla commossa ha accompagnato oggi  Anna Capobianco 43 anni, con la figlia, Marisabel Di Castri 17 anni, e Maria Giovanna Di Giuseppe , 36 anni, decedute ieri in un terribile incidente stradale sulla strada provinciale che da Francavilla Fontana porta a Ceglie. Uno schianto mortale in cui ha perso la vita anche Giancarlo Rogoli, 60 anni di Ceglie Messapica e che ha visto una sola superstite Valentina Zaccaria, figlia di Maria Giovanna, che ora lotta per la vita nel reparto rianimazione del Vito Fazzi di Lecce. Oggi il giorno del dolore a Francavilla Fontana . I funerali delle tre vittime sono stati celebrati nella Chiesa Matrice da Don Francesco Starnativo, ironia della sorte, parente  di due delle tre donne , Anna e Marisabel. La prima ad entrare in chiesa nella bara bianca Marisabel, seguita dal feretro della mamma Anna e da quello dell’amica della mamma Maria Giovanna. Alle spalle un lungo corteo i famigliari, gli amici, i tanti compagni di scuola e la città intera di Francavilla Fontana ancora incredula dinnanzi ad una simile tragedia. Don Francesco tra le lacrime, prima di  pronunciare l’omelia, ha dato libero sfogo al dolore “Basta Signore- ha detto- risparmiaci altro dolore” poi le parole del pastore per una folla inconsolabile. Le amiche  di Marisabel , anche loro, hanno voluto dedicarle un pensiero “Sarai il nostro angelo…i nostri occhi non ti vedono ma i nostri cuori sanno che ci sei”. Le bare sono uscite dalla chiesa accompagnate dall’affetto di centinaia di persone tra queste anche i volontari della Protezione Civile presso la quale Marisabel prestava servizio, lei che studiava all’Istituto Professionale per i Servizi Sociali a Ceglie Messapica dove invece oggi è stato celebrato il funerale di Giancarlo Rogoli. Durante i funerali anche la radio cittadina Quarto Canale Radio ha sospeso ogni trasmissione.

Lu.Pez.

 

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*