Happy Casa Brindisi perde sul campo di Zaragoza

BRINDISI- La resa per Happy Casa Brindisi, (con il punteggio di 96-93), avviene soltanto dopo due tempi supplementari e dopo aver giocato gli ultimi 15 minuti di gara con una miscela perfetta di incoscienza tattica, cuore e voglia di vincere, evidenziando se ce ne fosse ancora bisogno quella che è una delle doti migliori del team di Vitucci: la capacità di credere sempre a una possibile vittoria, anche quando la sceneggiatura sembra essere già nota.
Ancora senza il supporto di Adrian Banks di cui si attende il ritorno da Memphis dopo la nascita della figlia, Brindisi si presenta sul campo del Casademont Zaragoza con l’intento di giocare tutte le sue carte senza timori di nessun tipo.
Nonostante la partenza zoppicante, la squadra brindisina ricompone con il tempo la qualità del suo gioco e fiuta una possibile ricomposizione del punteggio quando a pochi minuti dalla fine dell’incontro si avvicina al singolo possesso di svantaggio, che Zanelli, con un teardrop che sarebbe piaciuto al miglior Tony Parker degli Spurs, annulla portando le due squadre al primo supplementare.
La Happy Casa cerca di sfruttare l’inerzia positiva, gli spagnoli parano il momento e cercano di rimanere a contatto nel punteggio.
Martin esce per infortunio (speriamo nulla di serio), dopo aver tentato una chase down sul canestro del pareggio spagnolo alla fine del primo supplementare, poi Brown commette il quinto fallo e saluta la partita lasciando il palcoscenico a Tyler Stone che oggi è il miglior attore protagonista in TV, in un momento di onnipotenza tecnica mette a referto canestri di estrema difficoltà con naturalezza, gli arbitri interpretano male qualche contatto, arriva piano il senso di stanchezza che diventa palese nell’ultima preghiera di Thompson che si ferma lontano dal ferro e dalla retina.
Gli spagnoli possono aver vinto, ma sicuramente Brindisi non ha perso aldilà del punteggio e mi auguro che concentrazione e spregiudicatezza possano essere le armi vincenti nella sfida contro Sassari che verrà giocata domenica al Palapentassuglia in quella che è a tutti gli effetti sarà il big match della giornata

Amedeo Confessore

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*