Happy Casa Brindisi vince contro Pesaro e resta in corsa per la Final Four

OLBIA- Serviva una vittoria e vittoria è stata, quinta giornata a Olbia per la Supercoppa di basket con Brindisi che regola Pesaro con il punteggio finale di (70-84).
È apparsa decisa la squadra di coach Vitucci e determinata a centrare la vittoria per giocarsi tutte le carte residue di un possibile accesso alle Final Four che avranno luogo a Bologna dal 18 al 20 Settembre.
Indicazioni positive dal solito Harrison e da Derek Willis che gioca la sua miglior partita del torneo.
Brindisi prende il largo nel punteggio nel secondo quarto quando oltre alle triple di Harrison che funzionano da rompighiaccio emotivo, Visconti, Zanelli e Udom contribuiscono con solidità regalando alla squadra punti importanti, a metà del percorso Happy Casa sigla un vantaggio in doppia cifra (32-44).
I due quarti successivi servono solo ad aumentare la confidenza dei giocatori brindisini con il canestro (43-62 al 27’), un piccolo sussulto di Pesaro che tenta la rimonta arrivando a inseguire di 12 punti, viene sedato da Brindisi che termina la partita (70-84), in maniera vittoriosa, sempre con Harrison nel ruolo di attore principale.
Amedeo Confessore
 
 

IL TABELLINO

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-HAPPY CASA BRINDISI: 70-84 (23-20, 32-44, 50-72, 70-84)

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO: Drell 12 (3/3, 2/3, 3 r.), Massenat (0/2, 0/1, 2 r.) Filloy 6 (3/5, 0/2, 4 r.), Cain 11 (5/8, 6 r.), Robinson 8 (3/4, 0/5, 1 r.), Tambone 8 (1/2, 1/5, 1 r.), Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 9 (2/4, 1/3, 1 r.), Zanotti 8 (4/5, 0/2, 4 r.), Delfino 8 (1/4, 2/5, 1 r.), Calbini. All.: Repesa.

HAPPY CASA BRINDISI: Krubally 2 (1/3, 5 r.), Zanelli 8 (1/2 da 3,  Harrison 19 (2/3, 3/10, 6 r.), Visconti 6 (0/1, 2/5, 3 r.), Gaspardo 5 (2/3, 0/4, 5 r.), Thompson 15 (3/6, 2/3, 1 r.), Cattapan ne, Udom 2 (1/2, 0/2, 4 r.), Bell ne, Willis 15 (3/4, 3/4, 12 r.), Perkins 12 (5/8, 3 r.), Guido ne. All.: Vitucci.

ARBITRI: Tolga SAHIN – Beniamino Manuel ATTARD – Sergio NOCE.

ITS LOGISTICA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*