Happy Casa vince contro il Treviso e incassa la terza vittoria consecutiva

BRINDISI- Quarta giornata del massimo campionato di pallacanestro italiana, con la De Longhi Treviso ospite al Pala-Pentassuglia dalla Happy casa Brindisi, capienza consentita soltanto a 200 persone per le nuove disposizioni regionali contro la diffusione del Coronavirus.

Vittoria (99-83) arrivata dopo che la Happy Casa sembrava aver smarrito la propria presenza in campo nel primo tempo di gioco e che riprende in mano grazie alla ritrovata caparbietà e voglia di mettersi in gioco, applicandosi in difesa e cercando i ritmi giusti in attacco.

Primo quarto che scivola via tra ritmi sostenuti e difese abbastanza passive, Harrison e Perkins da evidenziare in positivo tra le file dei padroni di casa, la De Longhi invece si affida al talento eterno di Logan che rimane una spina nel fianco per tutte le difese del campionato italiano, il tempo si chiude con Brindisi avanti di un possesso sul punteggio di (26-23).

Quello che non ti aspetti accade invece nei seguenti 10 minuti di gioco quando Brindisi entra in un vortice di autolesionismo pericoloso omettendo per tutto il periodo la fase difensiva e giocando offese confuse e titubanti, Treviso approfitta del blackout brindisino per fuggire via nel punteggio, prima sul (33-38) a metà del quarto, per poi dilagare oltre la doppia cifra in chiusura (38-53).

Arriva la quiete dopo la tempesta per i tifosi brindisini, con la Happy Casa che in apertura di quarto pare risvegliarsi dall’incubo del precedente, mettendo a segno un parziale di (8-0) che porta il punteggio sul (46-53).

E’ una partita che riprende vita quella che si viene a comporre nel terzo quarto, Brindisi rientra definitivamente nella gara grazia al suo leader emotivo, Harrison riporta la Happy Casa all’interno del singolo possesso di svantaggio (61-63), grazie a una giocata da quattro punti e poi mette la freccia del sorpasso con un’altra fantastica giocata (64-63), questo il presagio del vantaggio che viene a concretizzarsi, con Willis e Thompson a dare concreti segni di presenza, segnali che diventano certezze nell’ultimo quarto, Willis diventa il proprietario unico della partita su entrambi i lati del campo, prima con un passaggio alto-basso ad una mano in perfetto stile da quarter back di football americano e poi con una stoppata in difesa che diventa la giocata simbolo della ritrovata Happy Casa di questi ultimi 10 minuti.

Terza vittoria consecutiva quindi (99-83), per Brindisi che gioca un secondo tempo strepitoso da 61 punti totali, sul podio Willis, Harrison e Perkins ma buone indicazioni arrivano anche da Bell, Thompson sempre in chiaroscuro fino al momento in cui non decide di dispiegare il suo bagaglio tecnico.Prossimo impegno Domenica 25 Ottobre sul campo dell’Allianz Pallacanestro Trieste per le ulteriori conferme del campo.

 

Tabellini

Happy Casa Brindisi: Krubally 7, Zanelli 3, Harrison 27, Gaspardo 6, Thompson 10, Bell 11, Perkins 18, Willis 17.

Allenatore: Vitucci

De’ Longhi Treviso: Russell 8, Logan 23, Vildera 8, Imbrò 3, Chillo 4, Mekowulu 22, Carol 10, Akele 5.

Allenatore: Menelli

 

Arbitri: Vicino, Borgo e Valzani.

 

Amedeo Confessore

ITS LOGISTICA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*