I 5 Stelle non partecipano al monotematico: “La città deve dare un unico mandato al sindaco, serve confronto con tutti”

BRINDISI – Non solo l’opposizione di centrodestra, ma anche i consiglieri comunali 5Stelle non parteciperanno al consiglio monotematico da casa su Versalis. Contestano la seconda e ultima ordinanza emessa ieri pomeriggio dal sindaco Rossi che ribadisce la chiusura degli impianti sino all’arrivo definitivo dei dati Arpa. I 5Stelle propongono l’apertura di un tavolo di confronto per ricercare soluzioni che salvaguardino ambiente e posti di lavoro, un confronto con la partecipazione di tutti (forze politiche, sindacati, associazioni, e rappresentati degli interessi cittadini) . “Eravamo d’accordo sulla prima ordinanza di blocco – dice il capogruppo Serra – ma non sulla seconda che riteniamo  illegittima, perchè sine die”. Per i pentastellati serve una posizione unica espressione dell’intera città che dia mandato al sindaco a sedersi al tavolo di confronto. “Questa divisione così aspra non serve alla città”

Queste le dichiarazioni

Anche il Movimento 5Stelle non parteciperà al consiglio comunale su Versalis. "D'accordo con la prima ordinanza ma la seconda è illegittima. Si apra a Brindisi un confronto democratico e non a Bari"

Δημοσιεύτηκε από Brindisi Oggi στις Τετάρτη, 27 Μαΐου 2020

Non Solo Pane

2 Commenti

  1. il mandato il Sindaco ce l’ha. la città lo ha votato. pertanto a che serve il “tavolo”? persistendo i dati inquinanti….ha fatto bene!

  2. A vedere e sentire l’intervista di cui all’articolo, mi viene da esclamare con disperazione e paura: Dio mio,,,Dio mio…in che mani siamo finiti…salvaci da costoro, o mio Signore!! ( per “costoro” intendo TUTTI , quelli che si vedono e quelli che non si vedono)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*