“In segno di protesta”, online il secondo video del cantautore brindisino Maggiore

Poseidone articolo

BRINDISI – È online “In  segno di protesta”, il secondo video ufficiale di Maggiore, cantautore brindisino cresciuto a pane e musica e che ha deciso di lanciarsi nel panorama musicale italiano grazie al crowfunding e al sostegno di Puglia Sounds.

Maggiore IN SEGNA DI PROTESTA (foto Tiziana Tomasulo)Il brano, registrato, mixato e masterizzato nel laboratorio audio CAG di Brindisi da Marco Lovato, fa da sottofondo alla storia interpretata dagli attori Lidia Trama e Andrea Tosi, con un paesaggio meraviglioso che può essere deturpato solo dalla mano dell’uomo.

In scena, una serie di personaggi che esprimono, ognuno a modo proprio, una protesta che diventa una voce dissidente della Basilicata.

I personaggi che lo abitano hanno una piccola grande battaglia da affrontare, mettendo da parte la paura di non farcela: Luigi, che nonostante le difficoltà economiche e la carenza di infrastrutture adeguate, continua la sua avventura sportiva difendendo i colori della squadra del suo paese nel campionato di Eccellenza lucana; Lidia, il suo male e la pessima sensazione che sa di condividere con molte persone in Basilicata, che combatte col sorriso; Pasqualina e Torre degli Embrici, una terra che ama e per la quale lotta, perché manca una vera valorizzazione di una terra ricca di bellezze paesaggistiche e di storia; Andrea, che cede al Maggiore IN SEGNA DI PROTESTA - (foto Tiziana Tomasulo)fasciono delle multinazionali del petrolio anziché a quelle del vino, scoprendosi artefice della distruzione ambientale, con tutto ciò che ne consegue; la “Mickey’s gang” e la voglia di diffondere speranza ad un amico che lotta dopo un incidente stradale, armati di magliette e solidarietà.

Da buon cantautore, Maggiore tratta tematiche scottanti, dure con la voglia di non arrendersi mai: ognuno mette in campo le proprie forze, ognuno fa quello che deve fare, ognuno intraprende una strada e cerca di perseguirla fino in fondo. “In segno di protesta. Perché non prendere una posizione è la cosa che fa più paura.”

Il soggetto è di Vincenzo Maggiore, Pasqualina Iosca e Vittoria Pietragalla, per la regia di Tiziana Tomasulo.

Riprese video, fotografia e scenografia sono state curate da Tiziana Tomasulo e Gerardo Sicuro. Il montaggio del video è firmato dalla Tomasulo; assistente alla regia Pasqualina Iosca, organizzatore generale Vittoria Pietragalla.

La band è composta da Vincenzo Maggiore (voce e chitarra), Enzo Iaia (chitarra elettrica), Alessandro Muscillo (basso elettrico e cori) e Andrea Miccoli (batteria).

Per saperne di più: www.vincenzomaggiore.comwww.facebook.com/maggioremusicwww.youtube.com/user/maggioremusic.

A.P.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*