La Lega : “Fuori l’Anpi e lo sportello per i migranti dall’ex Scuole Pie, è un monumento della città”

Poseidone articolo

BRINDISI- La Lega di Brindisi chiede al Sindaco di restituire un patrimonio storico e culturale come l’ ex Convento Scuole Pie- Corte degli Artigiani in Via Vico degli Schiavoni n.7, alla sua vera finalità storica e culturale ospitando solo ed esclusivamente Attività Artigiane che possano rispecchiare la nostra cultura. “Venga annullata la decisione del Commissario Prefettizio che senza nessun mandato elettivo e di rappresentanza per decidere su un patrimonio storico che appartiene a tutti i cittadini, decise di affidare quei locali  comunali all’ Associazione Anpi per di più con un costo irrisorio di soli 50 Euro compreso acqua e luce. Denunciamo inoltre che attraverso una convenzione con la Comunità Africana all’interno dei locali dati in gestione all’ Anpi si è dato vita a uno sportello per tutte le pratiche e l esigenze dei Migranti cosa che svolgono già con grande attenzione e professionalità tutti i Patronati e i Caf presenti in città, snaturando completamente la finalità di quella struttura- dice Ercole Saponaro, capogruppo della Lega al Comune di Brindisi-  Venga immediatamente liberata e restituita alla Storia e alla città una struttura che rappresenta un patrimonio della città, venga restituita ai cittadini di Brindisi la possibilità che l Ex Convento Scuole Pie- Corte degli Artigiani possa ospitare le culture artigiane e manifatturiere che hanno contraddistinto la nostra storia”.

BrindisiOggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*