Libri gratuiti in una farmacia di Brindisi, il nuovo fenomeno per divulgare l’amore per la lettura

Poseidone articolo

BRINDISI – Prima il panificio, ora la farmacia. Piccole biblioteche all’interno dell’attività commerciali di Brindisi. Ormai è diventato un vero e proprio fenomeno. Uno scaffale con dei libri che i clienti possono prendere in prestito e contribuire ad arricchire l’offerta con dei propri volumi. BrindisiOggi aveva già raccontato di questa iniziativa adottata in un forno al quartiere Casale di proprietà di Gianluca Cassano. Ora si aggiunge anche la farmacia ai Cappuccini. Libri di ogni tipo a disposizione dei clienti: “per la salute della mente”, ha scritto la farmacista su un foglio: “Prendi in prestito un libro e se vuoi portane uno tu”. Insomma non solo medicine per il corpo ma anche un buon libro per “curare” la mente. Un modo per diffondere la passione per la lettura e per dare l’opportunità a tutti di poter usufruire di libri. In un’epoca dove tutto è online e le pagine non  si sfogliano più qualcuno ci prova a divulgare l’odore e il piacere che solo la carta sa dare.

foto dalla pagina Facebook della Biblioteca Arcivescovile De Leo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*