Lo Martire: “Il Comune aumenta la Tosap ai cittadini e la toglie all’Arcidiocesi”

BRINDISI – L’amministrazione comunale intende anche aumentare la Tosap penalizzando ancor più il settore del commercio senza alcun confronto con le associazioni di categorie. Ad affermarlo è la consigliere comunale di opposizione Carmelo Lo Martire. “Credo che l’amministrazione Rossi non si stia rendendo conto del gravissimo danno che determinati loro atti stanno creando all’economia -afferma Lo Martire –  allo stato sociale ed al tessuto produttivo della nostra città, continuando a tartassare invece che supportare le attività produttive. Una amministrazione che sembra  fungere da “deterrente” ad ogni forma di sviluppo e che non si rende conto che dovrebbe essere  avviato un dialogo serio e continuativo con gli esercenti, creando i presupposti per una collaborazione continuativa e che permetta di intervenire per favorire il rilancio di un settore indubbiamente in crisi”.

“Prova provata l’ abbiamo avuta con il nuovo Regolamento sul Commercio (decisamente condivisibile la posizione assunta da Confcommercio che chiede il diretto coinvolgimento dei capigruppo consiliari) – aggiunge la consigliera – che si è voluto caparbiamente approvare, sordi alle sollecitazioni di chi chiedeva un approfondimento dello stesso e, soprattutto, un confronto preventivo con le associazioni di categoria al fine di eliminare evidenti punti critici. Confronto che risulta non ci sia tuttora, nonostante l’amministrazione voglia aumentare la TOSAP (aumento che, in verità, non colpirebbe solo i commercianti). La giunta, infatti, nella deliberazione 11 del 2020 prevede la proroga dei termini di scadenza per il versamento dell’imposta comunale sulla pubblicità e della TOSAP, non già per venire incontro alle esigenze dei contribuenti, bensì per valutare “possibili modifiche regolamentari e nell’attuale livello di composizione dell’ imposizione fiscale locale”  stante “la possibilità pr gli enti locali, a decorrere dal 1° gennaio 2019, di aumentare le tariffe ed i diritti …….fino al 50%….”   

” Ma se questo bisogno c’è, non si comprende perchè, contemporaneamente, la Giunta emana un atto di indirizzo (delibera n.14) che prevede l’esenzione della TOSAP in favore dell’Arcidiocesi di Brindisi – Ostuni – dice ancora Lo Martire –  In verità bisogna riconoscere che questo atto di indirizzo non sembra avere il parere positivo del Dirigente ai Servizi FInanziari che, forse, un dubbio sulla opportunità di esentare qualcuno (sia pure così importante) dal pagamento delle tasse e di aumentare le stesse in favore degli altri cittadini se lo pone…..”

BrindisiOggi

 

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*