La maggioranza approva il consuntivo, i revisori “invitano” ad approvare il bilancio della Multiservizi

BRINDISI- Passato il primo scoglio per la maggioranza Consales al Comune di Brindisi. Questo pomeriggio approvato il conto consuntivo 2013 con 22 voti a favore compreso quello del sindaco, e 6 contrari dell’opposizione. Il consuntivo trova l’approvazione con un parere favorevole del collegio del revisori dei conti giunto in seconda battuta, dopo che lo stesso organismo ad una prima analisi dei numeri aveva bocciato il documento economico finanziario.  Le contestazione era state sollevate sulla presenza di residui attivi non più esigibili.  In corso d’opera, approfondita la questione dopo alcune prescrizioni e le rassicurazioni ottenute dalla giunta, il collegio dei revisori dei conti ha espresso parere favorevole al documento condizionandolo  però in un primo momento all’approvazione del bilancio della società partecipata Multiservizi e del bilancio di previsione 2014.

vittorio dell'atti Un parere condizionato che alla minoranza non è andato giù, più volte in aula i consiglieri di opposizione, da Riccardo Rossi a Massimiliano Oggiano e Giampiero Pennetta hanno sollevato perplessità sulla formula di un parere condizionato all’approvazione futura dei due bilanci. È a questo punto che il presidente del collegio dei revisori Vittorio Dell’atti ha preso la parola, spiegando che si +è trattato di una formula usata poco felice. Alla fine infatti il testo della relazione stilato dall’organismo è stato modificato nel corso della seduta consiliare. I revisori hanno cancellato la parola “condizionato”, sostituendola con  “si invita”.   Nel testo conclusivo è stato scritto che  “si invitava l’amministrazione comunale  ad approvare il bilancio  di esercizio della Multiservizi entro il termine  fissato per l’approvazione del bilancio preventivo 2014 del Comune di Brindisi”.

bobpo protesta comuneIntanto durante i lavori del consiglio fuori a  palazzo di città il sindacato Cobas aveva inscenato una protesta per sensibilizzare la politica e l’amministrazione sul futuro occupazionale dei dipendenti della società partecipata.

Insomma dopo quello consuntivo, la maggioranza di centrosinistra dovrà fare i conti con il bilancio in rosso della Multiservizi che riporta per il 2012 perdite per oltre 3 milioni di euro.  Qualcuno per la società a totale capitale pubblico intravede l’ombra della liquidazione, la legge di stabilità infatti prevede che le società che riportano quattro degli ultimi cinque anni in perdita allora vanno in liquidazione.

Oltre alla Multiservizi l’ufficio finanziario è a lavoro per il bilancio preventivo 2014, banco di prova importante per la programmazione del prossimo anno e per la tenuta della maggioranza di centrosinistra. Tra le forze politiche si cerca la quadra per la nuova giunta.  Il sindaco Mimmo Consales è stato chiaro: “Prima si approvi il bilancio, così si comprende chi è in maggioranza, e poi si procederà con la nomina del nuovo esecutivo”

Lucia Portolano

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*