Mercatini di Natale e babbo Natale che arriva dal mare: tre giorni a novembre per dare il via alla feste

BRINDISI –  Mercatino di Natale, babbo Natale che arriva dal mare e neve artificiale per dare il via al periodo Natalizio. Si terrà martedì 5 novembre, alle ore 10,00, nella sala conferenze di Palazzo Nervegna, la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Brindisi Città del Natale 2019”, organizzata dall’AssociazioneEvents& Promotion di Roma, in collaborazione con il Comune di Brindisi, il patrocinio della Regione Puglia.Alla conferenza saranno presenti il sindaco Riccardo Rossi, l’assessore alla Promozione Territoriale, Attività Produttive e al Turismo Oreste Pinto e l’organizzatore dell’evento Antonio Rubino.Per tre giorni, dal 22 novembre – giorno di Santa Cecilia – al 24 novembre, in città si darà ufficialmente il via al periodo natalizio con l’apertura dei primi mercatini di Natale e la neve artificiale che calerà copiosa da Piazza Sottile – De Falco. Ed è qui che la gente potrà acquistare gli addobbi per i propri alberi, le statuine artigianali per i presepi e tanti altri articoli che richiamano la tradizione. Un po’ come accade nel Nord Europa, ma anche nell’alto Adige, dove i mercatini di Natale hanno già aperto i battenti da qualche settimana.

Tutto questo per tre giorni, ma tante altre iniziative continueranno per un mese e mezzo a cura di associazioni locali e di categoria. Ma l’evento ‘clou’ sarà l’arrivo del vero Santa Claus che arriverà in nave nel porto della città, il 21 dicembre, quando ad accoglierlo, nel pomeriggio, ci saranno le principali autorità e soprattutto tanti bambini. Santa Claus sarà raggiunto dal fratello gemello Ambrogio ed entrambi accoglieranno, da mezzogiorno a mezzanotte, nell’ex Convento delle Scuole Pie, nel cuore del centro storico cittadino, tutti i bambini e le loro famiglie. Santa Claus, anche quest’anno, promuoverà un progetto umanitario: con un contributo volontario di 1 euro, sarà possibile assicurare una fornitura di letti e materassi per trenta stanze all’interno di un orfanotrofio nel Congo voluto da Frate Loren. Saranno i volontari della stessa associazione a gestire le donazioni volontarie.

Tornando all’evento, non mancheranno i sapori natalizi, ad iniziare dai vini, rigorosamente del territorio e selezionati dall’Associazione Puglia Gourmet, così come le tradizionali pettole, ma anche specialità tipiche proposte da espositori gourmet, provenienti da diverse parti d’Italia. Tra questi sapori i funghi cardoncelli o il baccalà fritto, le caldarroste, le mozzarelle di bufala svuotate e farcite, i dolci tipici, le cioccolate, gli arrosti vari, i salumi di Norcia, ma anche i panzerotti, le tipiche cazzatedde cegliesi e tante altre prelibatezze servite in continuazione sempre da mezzogiorno a mezzanotte. Insomma, a Brindisi il Natale inizierà prima di ogni altra parte d’Italia e la dieta verrà messa da parte.

 

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*