“Natura senza tempo”, un cortometraggio mozzafiato racconta Torre Guaceto

Poseidone articolo

CAROVIGNO – Un video per riscoprire il naturale ciclo delle stagioni nella Riserva naturale di Torre Guaceto. Un cortometraggio di 5 minuti e 40 secondi è nato dall’intuizione di Pier Paolo Cito e Angelo Pezzolla, sostenuti dal consorzio della Riserva naturale. Prodotto dal Cetma, la realizzazione del video è stata possibile grazie ai fondi Por Fesr Puglia 2007/2013.

L’idea dei due film makers è stata quella di dare centralità alla natura di Torre Guaceto, che vive il passare delle stagioni. Che sopravvive, nonostante gli scarichi dei depuratori.

Un cortometraggio che regala emozioni intense: grazie alla tecnica del time lapse, Cito e Pezzolla sono riusciti nel loro obiettivo, catturando 50mila scatti fotografici nell’arco temporale di un anno, per un totale di 6 mesi di lavoro sul campo e 2 mesi di post-produzione.

Un video suggestivo, che regala suoni e colori di una natura che sempre più spesso viene oscurata dalle notizie di cronaca, e che qui torna prepotentemente protagonista.

Senza tempo, come suggerisce il titolo, ma con un tempo scandito dai suoi stessi ritmi: l’alba che si specchia sul mare, tramonti, la vita degli animali che abitano la riserva. Tutto immerso in una luce unica e inconfondibile. La spiaggia che si popola di gente così come gli specchi d’acqua di piccoli animali. Una colonna sonora accompagna chi osserva il video, in un continuo crescendo che si blocca sott’acqua, per poi riprendere con maggiore vigore sino al silenzio della notte, stellata e blu, di una perla meravigliosa, a due passi dalle nostre case.

BrindisiOggi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*