Ormeggi selvaggi al porto di Villanova, arrivano le diffide: rimozione entro il 25

VILLANOVA – Partono le diffide per gli ormeggi selvaggi nel porto di Villanova. Dopo le reiterate attività svolte presso la borgata marina di Santa Sabina a Carovigno è la volta del porticciolo di Villanova di Ostuni.

Nella giornata di ieri, i militari della Sezione Polizia Marittima Ambiente e Difesa Costiera della Capitaneria di Porto di Brindisi, congiuntamente al personale in forza alla Delegazione di Spiaggia di Villanova, hanno disposto l’immediata rimozione ai proprietari delle unità ormeggiate in assenza di titolo autorizzativo all’esterno di specchi acquei in concessione all’approdo turistico.

I natanti dovranno essere rimossi entro il prossimo 25 ottobre, in caso di inadempienza, i militari procederanno, di concerto con la competente Autorità Giudiziaria, alla rimozione forzata oltre che all’adozione di tutte le azioni penali previste per l’occupazione abusiva del demanio marittimo, incluso l’addebito delle spese di rimozione e custodia. Nei casi in cui i proprietari dovessero rimanere ignoti, si potrà procedere anche alla vendita all’asta dei beni.

L’operazione in questione si inserisce nell’ambito di una serie di interventi finalizzati a garantire il rispetto della legalità lungo il litorale brindisino e che interesseranno, inoltre, la pesca di frodo e la commercializzazione dei prodotti ittici.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*