Pd: “Abbiamo lavorato per una soluzione diversa e inedita, ora si pensi a porto e decarbonizzazione”

BRINDISI – “La buona notizia dell’intesa raggiunta tra Comune di Brindisi ed Eni Versalis per l’istituzione di un tavolo tecnico per permettere in maniera permanente un confronto finalizzato a migliorare e potenziare la produzione dell’impianto di Brindisi con nuove tecnologie, è la risoluzione auspicata dal Partito Democratico di Brindisi sin dall’inizio di questa complessa vicenda”, lo ha sapere il Pd di Brindisi.
“In questi lunghissimi giorni, in cui forte era il senso di responsabilità per la salvaguardia della salute dei cittadini e per la tutela dei posti di lavoro, il Partito Democratico di Brindisi ha preferito lavorare senza interruzione per addivenire ad una soluzione che potesse concorrere al riavvio delle attività dell’impianto Versalis con una prospettiva diversa ed inedita – si legge in una  nota dei democratici –  Dalle parole del sindaco di Brindisi Riccardo Rossi è emerso chiaramente che l’Amministrazione Comunale non è stata e non sarà mai ostile al progresso e all’industria a prescindere, ma continuerà a sostenere fortemente investimenti che puntino alla sostenibilità ambientale così contribuendo a rafforzare i livelli occupazionali e la tutela della salute”.
In conclusione il Pd auspica che subito dopo il tavolo tecnico per rilanciare la chimica in questo territorio, si possa ridare impulso al dialogo per il futuro del porto, così come annunciato nella riunione tenuta in Prefettura, e aprire un proficuo confronto con tutte le Istituzioni per la transizione energetica che dovrà vedere la nostra città e il proprio futuro al centro del dibattito politico ad ogni livello.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*