Perquisizioni antidroga a Sant’Elia, arrestato e poi liberato 25enne

BRINDISI – Blitz antidroga al quartiere Sant’Elia contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nella mattinata del 2 maggio il quartiere alla periferia di Brindisi è stato teatro di una coordinata azione di polizia che ha visto impegnati diversi equipaggi delle Sezioni Antidroga e Antirapina nonché dell’Unità Anticorruzione della Squadra Mobile di Brindisi. Durante la perquisizione di un immobile di pertinenza del 25enne Vitantonio Cocciolo Vitantonio sono stati trovati 95 grammi di hashish, suddivisa in diversi pezzi di varia dimensione, un bilancino elettronico di precisione e una busta di plastica segnata da ritagli circolari. Il 25enne è stato posto inizialmente ai domiciliari. Nel primo pomeriggio di oggi  il competente Giudice ha convalidato l’arresto effettuato dalla polizia giudiziaria, ma non ha inteso applicare alcuna misura cautelare nei confronti del  Cocciolo, atteso che ha ritenuto insussistente il ricorrere a suo carico dei gravi indizi di colpevolezza. Mancherebbe cioè la riconducibilità del fatto-reato scoperto, in tema di stupefacenti, all’interessato  che, nell’immobile in cui è stato sorpreso entrare, avrebbe potuto farvi accesso per ragioni diverse e quindi disgiunte dalla droga rinvenuta dagli investigatori che invece ben potrebbe essere attribuibile o riferibile a terzi allo stato ignoti. Cocciolo è stato rimesso in libertà.

 

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*