Pesca di frodo lungo la diga, sequestrati 7kg di datteri, tre sub nei guai

 BRINDISI- Pesca di frodo, beccati tre sub lungo la diga di Punta Riso a Brindisi.

Questo pomeriggio gli uomini della Squadra Nautica – Sezione Volanti della Questura di Brindisi, a bordo di acquascooters della polizia hanno individuato, in località diga di Punta Riso, tre sub perfettamente equipaggiati intenti nella pesca illegale di “datteri di mare” la cui pesca è assolutamente vietata da disposizioni normative sia nazionali che comunitarie.

Acquascooter Sezione VolantiAlla vista  delle forze dell’ordine i tre hanno cercato di raggiungere la riva per darsi alla fuga ma la volanti giunte immediatamente sul posto   li hanno bloccati sequestrando circa  7 kg di datteri, e l’intera attrezzatura da sub.

I  pescatori di frodo sono tre brindisini V.M. di anni 25, R.R. di anni 22 e D.M. di anni 23. Tutti  sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.DSC_0003

Negli ultimi tempi la Squadra Nautica della Sezione Volanti della Questura di Brindisi ha rivolto particolare attenzione alla tutela dell’ambiente marino, in particolar modo contrastando reati deplorevoli quale la pesca fraudolenta dei datteri marini la cui raccolta avviene con la frantumazione di rocce e scogli fino a deturpare irrimediabilmente l’ecosistema.

I mitili, dalle cui dimensioni ne è stata stimata la crescita in circa 75/80 anni, sono stati reimmessi ancora vivi nelle acque marine.

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*