“Qui tra poco non ci sarà più nulla”, un viaggio lungo le banchine del porto- Reportage

Poseidone articolo

 

BRINDISI- Un viaggio lungo le banchine del porto di Brindisi. Cosa accadrà quando Enel sarà riconvertita e non ci sarà più il traffico del carbone, il gas arriverà direttamente via terra attraverso i tre gasdotti in costruzione e l’ex Ilva avrà un nuovo futuro? Basta poco per capire che qui tutto gira intorno alla grande industria. E basta poco per capire che questo traffico sta per finire. A rischio quasi 5mila lavoratori in un territorio che già registra uno dei più alti tassi di disoccupazione del sud d’Italia-

Ecco cosa è oggi il porto di Brindisi, il racconto in questo servizio di Lucia Portolano

riprese e montaggio Maurizio Matulli

Video pubblicato anche sulla nostra pagina Facebook

 

Un viaggio lungo le banchine di un porto in crisi #brindisi

Un viaggio lungo le banchine di un porto in crisi #brindisiUn porto per anni asservito al carbone e alla grande industria. Cosa sarà del porto di Brindisi con la decarbonizzazione ?Il reportage video tra banchine vuote, alcune pericolose, e braccio di ferro tra istituzioni

Δημοσιεύτηκε από Brindisi Oggi στις Δευτέρα, 3 Φεβρουαρίου 2020

Non Solo Pane

2 Commenti

  1. ” Qui tra poco non ci sarà più nulla”. Esatto. La frase , nel titolo dell’articolo, ci dice compiutamente ed esplicitamente la sorte prossimo-futura del nostro porto. Poi vedremo solo stracci in faccia tra politici ed amministratori: le solite cose.

  2. non ci sono parole, i responsabili di tutto dovrebbero farsi un esame di coscienza per tutto il danno che negli anni hanno arrecato. il presidente della regione ( un certo Emiliano) è venuto a Brindisi per raccogliere voti, perchè soltanto quando c’è da prendere voti si ricorda della città di Brindisi e a prenderci per i fondelli dicendo “quant’è bella Brindisi” PAZZO.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*