Porto, Rossi chiede al Ministro la stessa attenzione data a Taranto

Poseidone articolo

ROMA- Oggi, presso il Ministero per lo Sviluppo economico, si è svolta la riunione convocata dal sottosegretario di Stato Alessandra Todde per lo sviluppo del porto di Brindisi. “Si è registrata un’unità di intenti che fa ben sperare – precisa il sindaco Riccardo Rossi – perché tutti insieme abbiamo chiesto che lo scalo abbia la giusta attenzione da parte del governo. Istituzioni, enti, sindacati e operatori si sono mostrati in sintonia rispetto alla necessità di avere un Piano regolatore portuale aggiornato, di realizzare opere e dragaggi, di velocizzare le procedure per il riconoscimento della ZES e per avere la stessa dignità di Taranto in merito alla Zona Franca doganale”. Per le procedure di decarbonizzazione che interessano la città, si è convenuto nell’affrontare in prossimi tavoli tematici ogni aspetto del delicato passaggio. “Il nostro porto – aggiunge il vice sindaco con delega al Porto, Elena Tiziana Brigante, che ha partecipato all’incontro – deve tornare ad essere centrale nei traffici passeggeri e merci. É necessario che sia un porto Core e che sia considerato nella rete Ten-T dei Corridoi europei. Abbiamo le caratteristiche necessarie anche in relazione all’ottima rete di infrastrutture collegate”.

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*