Riconoscimento per il carabiniere Daniele Santo che fuori servizio arresta due donne per rapina

SONY DSC
Poseidone articolo

BRINDISI – Riconoscimento del  comandante provinciale dei carabinieri di Brindisi, Colonnello Giuseppe De Magistris, all’appuntato Daniele Santo, addetto alla Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi che  libero dal servizio mentre era a Campi Salentino arrestato in flagranza ha sventato una rapina. Il carabiniere ha inseguito ed arrestato due donne, che approfittando della porta aperta della casa di un’anziana, si erano introdotte all’interno. Dopo qualche minuto sono inseguite dal proprietario. Il militare notata la scena si è messo all’inseguimento ed è riuscito a bloccarle ed arrestarle per rapina in concorso con l’ausilio del personale della Polizia locale di Campi Salentina, recuperando la somma di denaro contante asportata. Di seguito, viene riportata la motivazione dell’elogio tributato al militare dal Colonnello Giuseppe De Magistris:“Addetto al NOR -aliquota radiomobile- di compagnia urbana, libero dal servizio in abiti civili, dando prova di grande sagacia, spiccata iniziativa, intuito operativo ed elevata capacità professionale, mentre percorreva a bordo della propria autovettura una pubblica via nel comune di residenza, notava due ragazze che, approfittando di una porta aperta, si introducevano furtivamente in una abitazione. Tale atteggiamento allarmava il militare che, sceso dal mezzo, si collocava nelle immediate vicinanze e, dopo alcuni minuti, notava le due giovani donne uscire dall’appartamento rincorse fino a sotto l’uscio della porta da un anziano, allontanandosi velocemente a piedi per le vie circostanti. Il graduato, messosi all’inseguimento delle fuggitive, le riusciva a raggiungere e ad arrestarle per rapina in concorso, grazie anche all’intervento di personale del comando di polizia locale del luogo nella circostanza intervenuto in ausilio, restituendo il maltolto (somma di denaro contante) all’avente diritto .

BrindisiOggi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*