Saponaro (Lega): “Nuovo bando per i rifiuti non conveniente si rischia bando deserto”

BRINDISI – “Il bando Pubblico partorito dall’Amministrazione Comunale per la Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti ancora una volta fa presagire scenari già conosciuti con il possibile non interesse da parte di nessuna Società Leader nel settore per la non congruità economica del Capitolato stesso, per l’ eliminazione dal bando di alcuni servizi e per il non inserimento nel costo del personale di circa 650mila euro di indennità storiche percepite dai lavoratori divenute retribuzione di fatto che non vengono calcolate nel costo effettivo del personale ma viene solo indicato che esiste questo importo. Vicende già vissute nel passato con grandi tensioni sociali che hanno nel passato spaventato chiunque si affacciava con possibile interesse a partecipare al bando pubblico”. Lo afferma il consigliere comunale della Lega Ercole Saponaro.

Secondo Saponaro l’Amministrazione ha partorito dopo tanto attendere “un Bando Pubblico che non corrisponde all’ esigenze della città, che non permette di pianificare una raccolta che possa portare a maggiori risultati per la differenziata, che possa dare alle Aziende interessate di pianificare e sviluppare un progetto vista la sottostimata valutazione del costo. “Non vorremmo pensar male gara deserta, proroga a vecchie condizioni a ECOTECNICA? – aggiunge il consigliere comunale –  Altra grave vicenda che risulta essere un altra perla di questa Amministrazione la Società Multiservizi, riduzione del canone  che incide pesantemente sulla sostenibilità economica della società, l’indizione di un Bando pubblico per la sostituzione del personale andato in pensione di fatto bloccato per la non copertura economica, con conseguente difficoltà nell’organizzazione del lavoro per lo svolgimento dei servizi che nonostante gli sforzi dell’amministratore della società sono in sofferenza con continuo ricorso al lavoro straordinario per garantire un minimo decoro della città”.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*