Da Selvaggia Lucarelli a Carlo Cottarelli e Attilio Bolzoni al via il Segnalibro all’ex convento Santa Chiara

BRINDISI – Undici appuntamenti con scrittori e giornalisti di fama nazionale in programma dal 4 al 27 luglio presso il giardino dell’Ex convento Santa Chiara di Brindisi. Tutto pronto per la sesta edizione de “ilSegnalibro-punto di lettura”, la prestigiosa rassegna letteraria organizzata da La Feltrinelli point Brindisi con il patrocinio del Comune di Brindisi. Sponsor della manifestazione il Rotary Club di Brindisi, la Fondazione “Tonino Di Giulio”, la Banca Popolare Pugliese e il ristorante “La Piazzetta – Colonne”. Come ogni anno dal ricavato della vendita dei libri Feltrinelli point destina una somma al sociale. Quest’anno l’associazione scelta è l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla – sezione di Brindisi.

Questo nel dettaglio il programma della rassegna.

Si inizia mercoledì 4 luglio con Giuseppe Catozzella (vincitore del Premio Strega giovani nel 2014) che presenta “E tu splendi”, edito da Feltrinelli, la storia di due fratelli Pietro e Nina che  trascorrono le vacanze con i nonni ad Arigliana, un paesino sulle montagne lucane e la scoperta che dentro la torre normanna si nasconde una famiglia di stranieri. A dialogare con l’autore la giornalista di Libero Tiziana Balsamo. Ad aprire la serata Dario D’Ignazio, pianista di fama internazionale, pluri premiato dalla critica e considerato uno dei più grandi pianisti contemporanei.

 Sabato 7 luglio Selvaggia Lucarelli presenta “Casi umani” edito da Rizzoli.  Selvaggia Lucarelli racconta con maestria unica e con spietata (auto)ironia una galleria di uomini che, prima ancora di poter essere definiti ex, sono evidenti, cristallini Casi Umani. Ad aprire la serata la violoncellista Merita Alimhillaj. A dialogare con l’autrice la giornalista de La 7 Lucia Portolano.

Lunedì 9 luglio Carlo Cottarelli presenta “I sette peccati capitali dell’economia italiana”. Dopo un’esperienza decennale da dirigente del Fondo monetario internazionale, Cottarelli ci spiega  senza tecnicismi quali sono le strategie e le soluzioni che dobbiamo costruire per garantire un futuro alla nostra economia. A dialogare con l’autore la giornalista de La 7 Paola Moscardino. Ad aprire la serata Dario D’Ignazio, pianista di fama internazionale, pluri premiato dalla critica.

Martedì 10 luglio, Paolo Giordano presenta “Divorare il cielo” edito da Einaudi. A dieci anni da La solitudine dei numeri primi, Paolo Giordano (Premio Strega nel 2008)  torna a raccontare la giovinezza, poi l’azzardo di diventare adulti, in un romanzo potente e generoso sul nostro bisogno di trasgredire, e tuttavia di appartenere costantemente a qualcosa o a qualcuno. A dialogare con l’autore il giornalista ed editore Fabio Mollica. Ad aprire la serata il chitarrista Massimo D’Astore.

 Mercoledì 11 luglio Saverio Raimondo presenta “Stiamo calmi” edito da Feltrinelli. In questo libro il comico di Cnn (Commedy Central News, lo show satirico in onda su canale 124 di Sky) scrive il suo personale elogio dell’ansia: individua in essa uno dei principali fattori evolutivi dell’uomo nel corso dei secoli; rilegge in chiave “ansiosa” alcuni dei principali avvenimenti e dei personaggi più stressati della storia. A dialogare con l’autore la giornalista Maria Di Filippo.

Venerdì 13 luglio  Simonetta Agnello Hornby presenta “Nessuno può volare” edito da Feltrinelli, un racconto che si dipana dall’inconsueta famiglia siciliana fino ai più recenti viaggi con il figlio George e i nipoti, alla scoperta dei tesori del nostro patrimonio artistico e delle barriere architettoniche che ne limitano l’accesso. A dialogare con la giornalista Annagrazia Angolano, direttore di Canale 85.

 Domenica 15 luglio Attilio Bolzoni presenta “Imperi criminali”, Melampo editore. Nell’era della comunicazione senza frontiere, al passo con i tempi, le organizzazioni criminali italiane si alleano con quelle straniere per una spartizione del potere che non è più geografica ma rigorosamente economica. È valutato intorno ai 30 miliardi di euro il patrimonio confiscato in questi ultimi anni a cosa nostra, ‘ndrangheta e camorra. Un tesoro che lo Stato non ha saputo gestire. A dialogare con l’autore la giornalista Tea Sisto.

 Martedì 17 luglio  Enrico Deaglio presenta “Patria 1967-1977” edito da Feltrinelli  per raccontare un decennio fondamentale, e lo fa da testimone d’eccezione, che ha vissuto gli anni dal 1967 al 1977 in prima persona restituendone tutta la violenza e la passione, tessendo un grande arazzo, pieno di colori, sorprese, storie notissime e storie dimenticate, retroscena emersi solo decenni dopo e misteri ancora irrisolti, facendo rivivere le storie e la cultura, la musica e le idee che hanno segnato un’epoca. A dialogare con l’autore la giornalista Tea Sisto.

Giovedì 19 luglio  Giordano Bruno Guerri  presenta “Antistoria degli italiani “ edito da La Nave di Teseo. In questo libro l’autore attraversa la grande storia con la trama appassionante di fatti, personaggi e retroscena che le hanno dato forma. Divertendosi, insieme al lettore, a riscoprire episodi apparentemente secondari, eroi sconosciuti e connessioni sorprendenti ma decisive per le sorti della nostra penisola. A dialogare con l’autore il giornalista Salvatore Vetrugno.

Lunedì 23 luglio Angelo Roma presenta “I contraccolpi” edito da Mondadori. Una storia di profonda incomunicabilità, di falsi moralismi, di una continua drammatica ricerca di sé e della propria grazia interiore. Figlio di un farmacista nella Bergamo degli anni Sessanta Marcello dopo gli studi decide di intraprendere la carriera di attore contro tutto e tutti.  A dialogare con l’autore l’imprenditore Nando Marino.

Venerdì 27 luglio Teodoro De Giorgio presenta “Beni culturali da sballo” Campisano Editore, una carrellata sull’uso improprio del patrimonio culturale, sistematicamente adibito, per ragioni commerciali, a «location» per feste da ballo, attività ginniche e concerti pop e rock. A dialogare con l’autore Raffaella Argentieri, presidente della Fondazione “Tonino Di Giulio” di Brindisi.

BrindisiOggi

 

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*